Claudia Koll ed il soprano Felicia Bongiovanni in prima nazionale sabato 14 giugno ad Arezzo e Bibbiena

Claudia Koll

Uomini di un lontano passato, ma sorprendentemente moderni. Musiche e testi di Sr. M.Rosaria Calabrese e Sr. M.Giulia Verdi, carmelitane eremite 

Arezzo – Albertus, un italiano che, nel lontano 1206, divenne Patriarca di Gerusalemme e che, in tempo di conflitti, fece del dialogo, la sua forza; della pace la sua missione e della giustizia la sua vita, fino a versare per essa il proprio sangue. La storia di Alberto, passato alla storia con il nome di S. Alberto di Gerusalemme, si intreccia con quella di alcuni pellegrini, divenuti eremiti sul Monte Carmelo: lontanissimi dai luoghi comuni che accompagnano la vita eremitica e la vita religiosa, si rivelano persone affascinanti, piene di passione, che fecero i conti con la propria fragilità per ricominciare sempre di nuovo. Certo, uomini di un passato lontano che, però, risultano essere sorprendentemente moderni; un viaggio che attraversa la storia, un viaggio nella vita di uomini che toccano le corde di un’umanità concreta, vicina, fatta di sogni, delusioni, entusiasmo, sconfitte, speranze.

Felicia BongiovanniS. Alberto e i primi carmelitani non si arrendono al tempo difficile né si fanno illusioni: cercano di migliorare le cose a partire da se stessi. Ci dicono che in tempo di guerra è possibile aprire una via di pace; in tempo di corruzione è possibile aprire una via di giustizia e di onestà e in tempo di odio è possibile aprire una via all’amore. È una speranza, un invito a essere intraprendenti, in un tempo di crisi e, spesso, di scoraggiamento come quello attuale.

È la trama di Albertus & Carmel, un musical interamente scritto e composto dalle suore eremite carmelitane M.Rosaria Calabrese e M.Giulia Verdi, di cui sabato 14 giugno, in prima nazionale, Claudia Koll ed il soprano Felicia Bongiovanni presenteranno, in versione ridotta, al pubblico aretino nella pomeridiana delle 17.00 al Circolo artistico e nel serale delle 21.30 al Teatro Sole di Bibbiena. Le due religiose, che vivono in un eremo nella montagna aretina, hanno già avuto l’attenzione delle reti Rai, che hanno realizzato vari servizi su questo singolare loro talento musicale e compositivo.

Felicia Bongiovanni, straordinario e noto soprano nonché unica The Opera Queen (si è conquistata questo epiteto in occasione dell’esecuzione del remake dell’intramontabile “Who wants to live forever” dei Queen, accanto ad Andrea Mingardi, in occasione del Concerto di Natale di Rai 2 nel 2006. Il consenso fu tale che Felicia divenne la prima e assoluta protagonista della reinterpretazione lirico-sinfonica dei principali successi del celebre gruppo rock britannico che, come è noto, amava molto le sperimentazioni con il genere operistico, così come il suo leader Freddie Mercury amava identificarsi con la “Diva” del palcoscenico). Ambasciatrice di Pace e del Bel Canto nel mondo, accompagnata sempre da calorose standing, ricordiamo quella del febbraio scorso, sul pontevolo della portaerei Cavour della Marina militare, attraccata al porto di Luanda, in occasione del tour per il Sistema Italia in Asia e Africa per la promozione del Made in Italy; per la prima volta in un Musical e con Claudia Koll, entusiasta della sua straordinaria partecipazione, le due religiose hanno composto, appositamente per la sua voce, il brano “La Tana del drago”, che prevede insieme al canto, momenti recitati dalla magistrale interpretazione di Claudia Koll.

I brani che il soprano Felicia Bongiovanni canterà saranno quindi “Casta Diva” dalla Norma di V.Bellini, celeberrima preghiera universale per interpretare la pace e, dal Musical Albertus & Carmel, “Essere qui e “La Tana del drago”.

Dalla tappa Toscana ha inizio il tour alla ricerca di mecenati che con il loro contributo, in settembre, permetteranno l’inizio delle rappresentazioni in un fitto calendario su è giù per la penisola.

L’anteprima aretina è stata resa possibile grazie al disponibilità de Il Circolo Artistico, al contributo di Spedy Service s.r.l., B & B Garden, Buca di San Francesco, La Lancia D’Oro, associazione Ailanthus, associazione Quinte tra le Note di Bibbiena ed al brand Madness Milano che omaggerà le due artiste di un gioiello unico che interpreta magistralmente la storia ed il Made in Italy, ma anche della amichevole partecipazione del M° Leonardo Rossi, del giovane talentuoso Lorenzo Maggi e della giornalista Antonella di Tommaso, che presenterà i due spettacoli.