Giostra del Saracino: così contro il Buratto – foto

giostra saracino - estrazione carriere

Porta del Foro, Porta Santo Spirito, Porta Sant’Andrea e Porta Crucifera. Questo l’ordine in cui i quartieri affronteranno il Buratto nell’edizione notturna della Giostra che si correrà sabato prossimo. Stessa posizione occupata nello scorso settembre per Porta de Foro e Porta Crucifera ai quali toccò anche la medesima malasorte di trovarsi già fuori dai giochi dopo la prima tornata. Solo due i punti marcati sia da Daniele Gori che da Carlo Farsetti e vittoria in bilico tra gli altri due contendenti. Alla fine la Lancia d’Oro se l’aggiudicò Porta Sant’Andrea interrompendo la magnifica serie della coppia giallo blu che aveva ottenuto tre vittorie nelle altrettante Giostre corse. Alcune curiosità.

Con questo ordine di carriere si è corso, per la prima volta, il 07 agosto 1932 in quella che è sta la prima Giostra corsa con le attuali modalità. In quell’occasione ad uscire vincitore fu Porta del Foro. Da quella in altre 5 occasioni la sorte ha stabilito questo ordine. In questa particola re classifica l’autentico mattatore è Porta Santo Spirito con 3 vittorie mentre gli altri hanno riportato una vittoria ciascuno.

La cerimonia del Giuramanto del Maestro di campo e dei capitani, durante la quale si è proceduto all’estrazione, si è tenuta alla presenza di un pubblico davvero poco numeroso, forse il record negativo di presenze. Un po’ la serata feriale e molto, forse, la paura della pioggia hanno tenuto da Piazza della Libertà quartieristi e curiosi. Quando poi però, terminato il tutto, abbiamo ripreso a discendere verso Piazza San Francesco e Corso Italia l’aspetto era tutt’altro che desolante con folle di giovani e meno giovani intenti a divertirsi e passare una serata a passeggiare in centro. Forse allora ci sarà bisogno di rivedere qualche cosa in questa cerimonia che sancisce l’apertura della settimana giostresca per non farla diventare una cosa per pochi intimi.
Da questa sera alle 21.30 le prove dei giostratori.
Marco Rosati