LA MAGLIA NERA: uno spettacolo organizzato dal Panathlon Arezzo per celebrare i suoi primi 50 anni

Christiandesanti

Le imprese ciclistiche di Luigi Malabrocca, detto “Il Cinese”, raccontate da Massimo Poggio, Gualtiero Burzi e Matteo Marsan

Sabato 10 maggio alle 21.00il Panathlon Arezzo, nel celabrare i suoi primi 50 anni all’insegna dello sport pulito e del fair play, organizza allo Spazio Seme di Via del Pantano uno spettacolo di narrazione dedicato alle imprese di Luigi Malabrocca famosa “maglia nera” del ciclismo italiano del Dopoguerra.

Nato a Tortona negli stessi anni e nelle stesse terre di Fausto Coppi, Malabrocca era soprannominato “Il Cinese” perché aveva gli occhi un po’ a mandorla, come Costante Girardengo.

Come i due Campionissimi Coppi e Girardengo, Malabrocca è diventato un ciclista perché aveva fame.

Anche lui è stato un Campionissimo, ma le sue non erano corse normali, erano corse al contrario.

Lui correva per arrivare ultimo. E’ stato il Campionissimo degli ultimi.

Malabrocca incarnò alla perfezione l’immagine dell’eroe perdente: ultimo nel Giro d’Italia del ’46 a quattro ore da Bartali, ultimo nel Giro del ’47 a quasi sei ore da Coppi, venne “battuto” nel ’49 solo da Carollo dopo una storica battaglia per arrivare… ultimi!

In scena, gli attori:

Massimo Poggio(formatosi con Luca Ronconi al Teatro Stabile di Torino, e poi fattosi conoscere al grande pubblico con i film di Ferzan Ozpetek e numerose fiction),

Gualtiero Burzi(formatosi con Luca Ronconi al teatro Stabile di Torino e successivamente impegnato nelle produzioni di diversi Teatri Stabili e produzioni tv),

Matteo Marsan(attore della Compagnia de Lo Stanzone delle Apparizioni e direttore artistico del Teatro Alfieri di Castelnuovo B.ga).

Durata: 60 minuti circa
Ingresso: prima consumazione 5 euro