Ponte di maggio dedicato alla fantasia con il laboratorio del Pleinair

Tante famiglie da varie parte d’Italia partecipano all’iniziativa della cooperativa Communitas Toscana a Castel San Niccolò

Nel Ponte di Maggio un’opportunità originale e di grande coinvolgimento per tutta la famiglia in una parte meravigliosa della Toscana come il Casentino, nota come Valle degli Gnomi, con i suoi castelli medievali, le foreste millenarie e le leggende. L’iniziativa è della cooperativa casentinese “Communitas Toscana”, attiva dal 1991 sul territorio provinciale e regionale anche in collaborazione con la rivista e il gruppo editoriale PleinAir, ed è in programma dal 2 al 4 Maggio a Castel San Niccolò. “Fin dal 2005 organizziamo eventi dedicati alle famiglie con bambini che provengono da ogni parte d’Italia e portano il nome di Laboratorio del PleinAir – spiega il Presidente di Communitas Toscana Andrea Verdi. Si tratta in sostanza di un laboratorio a cielo aperto per la sperimentazione di nuovi modelli di turismo e di socialità. Grazie alla qualità dei programmi e alla grande opera in termini di comunicazione della rivista PleinAir, che ha 350.000 lettori, ed al suo sito internet, con 800.000 contatti mensili, riusciamo a sconfiggere la crisi con la magia della semplicità e a offrire una concreta opportunità di vivere la bellezza valorizzando il nostro territorio e la voglia di gioia che ognuno culla in sé. In sostanza il ‘Laboratorio del PleinAir’ è unanimemente riconosciuto da partecipanti e addetti ai lavori come uno fra i più originali eventi nel panorama italiano dedicato alle famiglie con bambini che ogni anno attraverso programmi di riconosciuto successo coinvolge centinaia di famiglie animando e promuovendo in maniera particolarmente efficace il territorio provinciale con attività manuali, laboratori educativi, scuole di cucina territoriale, spettacoli e iniziative sempre diverse e ogni volta con nuove tematiche coinvolgenti e strettamente legate ai nostri luoghi, partendo dal Casentino ma non dimenticando il resto della provincia. Un modo diverso di promuovere e di coinvolgere un target di eccezione, estremamente ricettivo, numeroso e ‘colto’, quindi di forte interesse e valenza promozionale”, ricorda Verdi. L’iniziativa in programma sarà dedicata alla valorizzazione delle radici fantastiche del Casentino e alla promozione di esperienze di valore per le famiglie. Per questa edizione  le principali attività si terranno a Strada in Casentino con l’intento di far conoscere i suoi luoghi speciali: il Collegio Salesiano, il Museo della Pietra Lavorata, il centro storico, le botteghe degli artigiani della pietra, il borgo e il Castello di Castel San Niccolò.Il programma è di notevole valore e si avvale della presenza dei più importanti esperti italiani del mondo dell’infanzia. Saranno proposte attività di assoluta originalità nel panorama nazionale e questo unitamente alla promozione svolta sulla rivista e sul sito di PleinAir rende l’evento di forte attrazione. “Le famiglie partecipanti – prosegue Andrea Verdi –  soggiorneranno in Casentino in parte in camper e in parte nelle strutture ricettive. Queste famiglie hanno scelto appositamente di partecipare anche venendo da lontano, si va dalla Lombardia alla Campania perché lo ritengono molto significativo e di grande valenza formativa per i propri bambini e per tutto il nucleo familiare.”

L’evento vede la collaborazione di Provincia di Arezzo, Comune di Castel San Niccolò, Ecomuseo del Casentino, Circolo Giovanni Paolo II e rappresenta una rivisitazione originale e molto efficace delle caratteristiche del territorio, con modalità innovative che rappresentano una strategia vincente nel mondo del turismo. Grazie al lavoro di Communitas Toscana il territorio mette in azione creatività e capacità di accoglienza, valorizzando luoghi e produzioni preziose e affrontando la crisi con successo”.