Al Pietro Aretino “La Donna del Lago” di Gioachino Rossini

la-donna-del-lago-di-donato
la-donna-del-lago-di-donato

Tornano gli appuntamenti con la grande lirica con in diretta dal Metropolitan Opera di New York

Martedì 17 marzo, alle ore 19, il Teatro Pietro Aretino di Arezzo torna ad ospitare la grande opera lirica in diretta dal Metropolitan Opera di New York con “La Donna del Lago” di Gioachino Rossini. L’evento è organizzato da Comune di Arezzo e Officine della Cultura nell’ambito della stagione di Arezzo all’Opera e La Grande Stagione Live & Special di Microcinema.

Melodramma epico del grande compositore pesarese, su libretto di Andrea Leone Tottola, “La Donna del Lago” è tratto dal poema “The Lady Of The Lake” di Walter Scott (1810) ed è ambientato in Scozia all’epoca della ribellione dei gruppi montanari di Sterling contro il regno di Giacomo V.

Giacomo Douglas, già precettore del Re, è stato bandito dal regno a causa delle gesta di un suo nipote, ed è dovuto fuggire sulle montagne insieme a sua figlia Elena (“la donna del lago”). Qui ha trovato la protezione del capo dei ribelli, Rodrigo di Dhu, cui per riconoscenza ha offerto la mano di Elena senza sospettare che lei si è nel frattempo innamorata del giovane Malcolm Groeme, datosi alla macchia per seguirla.

Joyce DiDonato e Juan Diego Flórez si esibiscono ne La Donna del Lago, calcando il palcoscenico del Metropolitan Opera per la prima volta nella stagione 2014-2015. DiDonato interpreta il ruolo della protagonista, Elena, una giovane donna corteggiata da due spasimanti, accompagnata da Flórez, alla sua quinta interpretazione in un Live HD, nel ruolo di Giacomo, il magnanimo re di Scozia. Michele Mariotti dirige l’orchestra mentre debutta al MET il regista scozzese Paul Curran, in una co-produzione con la Santa Fe Opera, che ha ospitato la prima messa in scena di questa produzione de “La Donna del Lago” nel 2013. Nel cast anche Daniela Barcellona nel ruolo di Malcom, John Osborn nei panni di Rodrigo, mentre Duglas ha la voce di Oren Gradus.

Come ormai consuetudine per gli eventi di Arezzo all’Opera la proiezione de “La Donna del Lago” accoglierà presso il Teatro Pietro Aretino l’apertura di uno spazio ristorazione a cura del bar Caffè Piave. Attenzione inoltre al #progettotandem: tra tutti i partecipanti a “La Donna del Lago” il possessore di un biglietto fortunato potrà assistere gratuitamente a “Genteinattesa – Il precario e il professore” con Giuseppe Battiston e Pietro Sidoti in programma presso il Teatro Verdi di Monte San Savino venerdì 30 marzo 2015. Il numero di matrice del biglietto estratto sarà divulgato la sera stessa e da mercoledì 18 marzo attraverso il blog e i social network di Officine della Cultura.

Ulteriori informazioni telefonando al numero 0575 27961 o scrivendo a [email protected]. Costo del biglietto euro 12.