Appalti: Fondazione Inarcassa, Codice valorizza importanza qualità progetto

Roma, 19 giu. (AdnKronos) – “Accogliamo con grande soddisfazione l’approvazione da parte del Senato della delega per la riforma del codice degli appalti”. Con queste parole, Andrea Tomasi, presidente di Fondazione Inarcassa, commenta l’approvazione del provvedimento a Palazzo Madama.
Il testo, licenziato in prima lettura, sottolinea, “accoglie infatti molte delle osservazioni che la Fondazione ha indicato come priorità nel corso dell’audizione in Commissione Lavori Pubblici, tra cui il miglioramento delle condizioni di accesso al mercato dei servizi di architettura e di ingegneria ai giovani professionisti, la radicale limitazione all’appalto integrato, il riferimento alla promozione della qualità architettonica e a quella tecnica”.
Il nostro plauso, continua Tomasi, “va, in particolare, alle nuove regole in materia di progettazione che, promuovendo la qualità architettonica e tecnico-funzionale, restituiscono centralità alla fase progettuale e decretano lo stop all’affidamento dei servizi di ingegneria e architettura e di tutti i servizi di natura tecnica con il criterio del prezzo più basso o massimo ribasso d’asta”.