Con ‘Il teatro fa bene’ continua impegno di Eni in Mozambico

Milano, 23 ott. (AdnKronos) – “L’esperienza di Eni Foundation in Mozambico è iniziata nel 2013, quando ci siamo impegnati per promuovere le condizioni di vita dei bambini, e ‘Il Teatro fa bene’ rappresenta la coerenza del nostro impegno”. Lo ha detto Filippo Uberti, segretario generale Eni foundation, durante l’incontro a Casa Corriere, a Expo 2015, dedicato a ‘Il Teatro fa bene’, progetto di teatro e informazione sanitaria per il Mozambico.
“Operando in Africa il primo tema da affrontare è quello della salute – aggiunge Uberti – e noi ci siamo dedicati da subito a costruire o riabilitare infrastrutture sanitarie, poi alla formazione del personale sanitario locale, alle misure per favorire l’accesso all’acqua e all’energia e infine alle iniziative di informazione per la popolazione, in particolare mamme e bambini”.
“Insieme alla ong Medici con l’Africa Cuamm – conclude Uberti – abbiamo capito che era importante comunicare in modo efficace per far conoscere questi servizi e che l’informazione convenzionale non funzionava: né la comunicazione frontale, né i manifesti, né le informazioni scritte in generale, e abbiamo risolto con il teatro”.