Farmaceutica: M5S, Aifa allo sbando, Lorenzin riferisca al Parlamento

Milano, 1 dic. (AdnKronos) – “Le ultime notizie di stampa disegnano un quadro che vede l’Aifa ormai allo sbando. Chiediamo che il ministro della Salute Lorenzin venga a riferire in Parlamento in tempi rapidissimi rispetto allo sgretolamento in atto dei vertici dell’Agenzia del farmaco”. Lo affermano i deputati del MoVimento 5 Stelle in commissione Affari Sociali. Questa sera il gruppo del M5S alla Camera ha presentato ufficialmente richiesta affinché il titolare della Salute venga a riferire in aula.
“Si apprende infatti che al direttore generale dell’Aifa, Luca Pani, sarebbe giunta da parte del Collegio dei revisori dei conti una richiesta di restituzione i 700 mila euro di emolumenti percepiti negli ultimi tre anni, eccedenti rispetto al tetto di retribuzione per i manager pubblici che è fissata in 240 mila euro all’anno”, si legge.
“Non bastasse, secondo quanto contenuto in un’altra agenzia, al presidente dell’Agenzia italiana del farmaco Sergio Pecorelli, attualmente sospeso dal suo incarico, sarebbero stati tolti badge, telefonino e impedito l’accesso al suo ufficio e al Pc”, si aggiunge. “Ci sembra chiaro che all’Aifa – si conclude – la situazione sia al limite del sostenibile. E’ dovere del ministro Lorenzin venire in Parlamento per informarlo di quanto sta accadendo e delle iniziative che intende intraprendere”.