Jasmine Bernardini premiata dalla Toscana con il Pegaso

Bernardini Pegaso
Bernardini Pegaso

L’atleta del Bsc Arezzo è rientrata tra le eccellenze dello sport regionale per l’argento agli Europei. Classe 1997, Bernardini in questa stagione proverà a meritarsi un posto ai mondiali di Oklahoma

AREZZO – Il Pegaso per lo sport vola fino ad Arezzo. Il prestigioso premio, istituito dalla Regione Toscana per le migliori società e i migliori atleti di ogni stagione sportiva, è stato infatti consegnato anche alla giovane promessa del Bsc Arezzo Jasmine Bernardini. Classe 1997, l’atleta aretina è entrata tra le eccellenze dello sport regionale in virtù dell’argento conquistato la scorsa estate con la nazionale italiana Under19 agli Europei di softball di Rosmalen, in Olanda. Unica toscana convocata in azzurro, Bernardini era una delle ragazze più giovani della squadra e l’unica a non giocare nella massima serie dell’Italian Softball League, ma questo non le ha impedito di rientrare tra le protagoniste di una trionfale cavalcata conclusasi con la sconfitta in finale per 5-3 con la Repubblica Ceca e, soprattutto, con la qualificazione per i mondiali di quest’anno negli Stati Uniti.

Questo risultato le ha così permesso di rientrare tra le migliori della regione e di ricevere il premio insieme al tecnico della nazionale Under19, Marina Centrone, in una cerimonia che a Firenze ha visto la partecipazione di tutte le istituzioni politiche e sportive della Toscana. Ad arricchire ulteriormente l’ultima stagione di Bernardini ha contribuito anche il successo della sua squadra, il Monnalisa Softball, che ha toccato il punto più alto della propria storia sportiva vincendo la Coppa Italia di serie A2. «La consegna del Pegaso – ha spiegato l’atleta, – conclude nel migliore dei modi una stagione importante in cui sono riuscita a crescere e a vincere. Sono orgogliosa dei risultati raggiunti e ringrazio dunque tutti coloro che mi sono stati vicini in questo percorso sportivo: dalla mia famiglia alla mia squadra, arrivando ai tecnici Fabio Borselli, Alessandro Fois e Claudio Marinelli».

Bernardini negli ultimi mesi ha ricevuto offerte da alcune squadre dell’Italian Softball League, ma l’atleta ha deciso di posticipare l’approdo nella massima serie nazionale e di restare per un altro anno in serie A2 per continuare a giocare nel Monnalisa Softball. Con il duplice obiettivo di disputare un campionato di vertice e di riuscire a meritarsi una nuova convocazione in nazionale per i mondiali di agosto di Oklahoma, direttamente nella patria del baseball. «In questa stagione abbiamo una grande responsabilità – aggiunge Alessandro Fois, presidente del Bsc Arezzo, – perché dovremo mettere Bernardini nella condizione di vivere un’ulteriore crescita, di esprimere il suo valore e di guadagnare così il posto in azzurro».