Un presepe “consiliare”

Anche la presidenza del ha voluto dare un segnale simbolico: il presidente Alessio ha infatti predisposto uno spazio nel loggiato al secondo piano di palazzo comunale dove ogni consigliere comunale potrà dare il suo apporto, con una statuetta o quant’altro, per contribuire a realizzare un presepe “consiliare”.

“Iniziativa a salvaguardia delle nostre tradizioni e cultura – ha sottolineato Alessio Mattesini – nessuna intolleranza verso religioni e culture diverse ma un modo per riaffermare l’identità all’interno della quale siamo cresciuti. Non bisogna vergognarsi della nostra . Insieme all’altro presepe installato sotto il chiostro del palazzo, si sottolinea come ci sia la volontà di garantire agli aretini la piena salvaguarda delle nostre radici. Sarebbe opportuno che questo atto simbolico fosse ripetuto in tutte le scuole e istituzioni. A realizzarlo sono stato sollecitato da vari consiglieri, da Giovanna Carlettini che aveva presentato uno specifico atto di indirizzo a Iacopo Apa, , Tiziana Casi, Meri Stella Cornacchini”.