Temevano di non poterlo più riabbracciare. Franco R., nato 74 anni fa a S. Miniato (PI), ieri mattina era uscito da casa, a Santa Croce sull’Arno (PI) in bicicletta, dicendo ai suoi familiari che sarebbe rientrato a breve. Ma fino all’imbrunire non aveva dato più notizie. La moglie ha avvisato la figlia Sabrina che, disperata, ne ha denunciato la scomparsa, pensando ai tanti casi di anziani, mai più tornati a casa, narrati in televisione a “Chi l’ha visto”, su Rai 3.

Immediatamente sono scattate le ricerche di Franco. Dalla centrale operativa della Polstrada sono state allertate tutte le pattuglie impegnate nel dispositivo a reticolo, che dall’inizio dell’anno è attuato in Toscana, su input della Direzione Centrale delle Specialità della Polizia di Stato e del Sevizio Polizia Stradale del Dipartimento P.S.

Le descrizioni dell’uomo e della sua bicicletta, fornite da Sabrina, sono state decisive. Infatti, alle 22.30 circa, Franco è stato rintracciato da una pattuglia della Stradale di Prato, sull’S.G.C.. Procedeva a fari spenti, sul bordo destro della carreggiata, tra Montelupo Fiorentino ed Empoli. Si stava dirigendo verso nord, il suo equilibrio era precario e, nell’oscurità, le auto gli sfrecciavano accanto. I poliziotti gli hanno fatto scudo con la loro auto, posizionandosi dietro la bicicletta, accendendo i lampeggianti per segnalare il pericolo. Franco è stato soccorso e condotto presso l’ospedale di Empoli, dove ha riabbracciato Sabrina, visibilmente commossa. Ha ringraziato i poliziotti: per lei il finale della storia è stato diverso: il padre lo ha ritrovato, grazie agli angeli della Stradale.

Sempre ieri, vicino Arezzo, una pattuglia della Polstrada di Battifolle ha fermato Antonio S., 39 anni, originario di Napoli. E’ una vecchia conoscenza della polizia. Da pochi giorni aveva finito di scontare gli arresti domiciliari. Era stato condannato per avere cercato di piazzare banconote false in una farmacia di Roma. Sull’A/1 era su una Fiat Punto, diretto a nord, ma a un posto di controllo è rimasto anche lui impigliato nel reticolo. Tra l’imbottitura e il tetto dell’auto aveva occultato in una busta 25 banconote da 100 euro false. Tutto inutile, a quelli della Stradale di Battifolle nulla sfugge. L’uomo è stato arrestato e, quando uscirà di prigione, dovrà tornare a piedi a Napoli. La Polstrada gli ha sequestrato anche l’auto.

Nel reticolo è incappata anche Luciana V.S., brasiliana di 38 anni, residente a Firenze. Un equipaggio della Polstrada di Montecatini Terme (PT) l’ha bloccata giorni fa alla barriera di Firenze Ovest, a bordo di una Lancia Ypsilon presa a noleggio. Era contromano e aveva bevuto molto. I poliziotti hanno sequestrato l’auto e denunciato la straniera per guida in stato di ebrezza. La Polstrada ha evitato il peggio. Se Luciana non fosse stata fermata subito, chissà cosa avrebbe riservato il destino agli ignari automobilisti che transitavano sulla Firenze-Mare.