Back in time: arriva “il mercato nel tempo”

giochi mediovali
giochi mediovali

Dal 29 al 31 luglio Confesercenti in collaborazione con Claridea organizza un grande mercato d’epoca nel centro storico in occasione della prima edizione di “Back in time”. Saranno oltre 80 bancarelle in stile antico con oggetti dell’artigianato tipico e le prelibatezze gastronomiche. Una cornice ideale per l’evento multi epoca del Comune di Arezzo con il quale si intende far fare agli aretini e ai turisti un tuffo nel passato.

Gli stand dedicati all’artigianato e alle eccellenze dell’enogastronomia  saranno allestiti in Piazza Grande, Via dei  Pileati, Via Vasari e Piazzetta Madonna del Conforto. Mentre Piazza Sant’Agostino sarà riservata al cibo di strada: uno spazio sarà riservato anche ai giochi storici con possibilità di intrattenimento dei bambini e delle famiglie. Il mercato d’epoca aprirà i battenti tutte le sere dalle 18 fino a mezzanotte facendo calare un’atmosfera magica. Confesercenti curerà anche l’area esterna all’Anfiteatro con bancarelle in via Margaritone dedicate a prodotti merceologici d’altri tempi con oggettistica riferita alle diverse epoche storiche.

“La città di Arezzo – spiega Valeria Alvisi responsabile dell’area aretina di Confesercenti – ha deciso di fare un tuffo nella storia e Back in Time è il veicolo che permetterà il viaggio indietro nel tempo. Confesercenti intende contribuire a rendere l’evento ancor più attraente, organizzando assieme a Claridea, un mercato d’epoca con il quale intendiamo offrire un motivo in più di attrazione”. Le strade del centro storico ospiteranno quindi oltre 80 bancarelle con particolari prodotti dell’artigianato e le eccellenze gastronomiche.
E se il viaggio nelle epoche prevede le tappe all’Anfiteatro Romano con la storia dell’Antica Roma, in Piazza Grande con il Rinascimento e le arti e i mestieri,  fino alla Fortezza calata nel Medioevo con le battaglie e gli accampamenti ecco che adesso il filo conduttore del percorso sarà rappresentato dal maxi mercato in stile antico con bancarelle in legno e stoffa. “Un percorso che simboleggia la strada – spiega Claudia Palmieri di Claridea  – che nel passato era la vita, linfa vitale per nuove forme di insediamenti, tradizioni e naturalmente mercati”. E proprio il Mercato, che ha avuto così tanta importanza nell’economia durante i secoli, sarà, con i suoi prodotti tipici e la sua tradizione, uno dei protagonisti di Back in Time.
Ed ecco la mappa del mercato: in Piazza Grande il mercato sarà caratterizzato dai banchi tutti in legno dove gli artigiani lavoreranno ed esporranno i loro manufatti. In Via Vasari e Via Pileati spazio al cibo e all’artigianato. Stand gastronomici anche in Piazza Madonna del Conforto. D’epoca anche l’apparecchiatura con i tavoli imbanditi di iuta e gli espositori con indosso tuniche in cotone, in modo da rendere l’atmosfera ancor più suggestiva ed ospitale per turisti e visitatori.  “Crediamo che Back in Time – conclude Valeria Alvisi – racchiuda tutto lo spirito della tradizione, della storia, della cultura e siamo certi di aver dato un piccolo contribuito valorizzando le produzioni artigianali ed agroalimentari del nostro territorio e non solo. Per questo attendiamo con piacere il successo di questa prima edizione, dando il nostro contributo come associazione di categoria con la convinzione che l’evento possa rappresentare una spinta per il turismo e il commercio della nostra città”.