La Vasari Arezzo Rfc indica i progetti sportivi del 2016

Vasari Arezzo Rugby
Vasari Arezzo Rugby - settore giovanile

AREZZO – Se gli ultimi mesi del rugby aretino sono stati caratterizzati da profondi cambiamenti, il 2016 dovrà essere l’anno del consolidamento dell’intero movimento e della nuova Vasari Arezzo Rugby Football Club. Quest’ultima società, forte della gestione dell’impianto di via dell’Acropoli, sta infatti seguendo la propria vocazione al servizio dello sviluppo del rugby giovanile e ha così pianificato un progetto tecnico e sportivo che coinvolgerà tutte le squadre fino all’Under16.

La doppia ambizione è di aumentare i numeri degli atleti e di innalzare la qualità dell’offerta tecnica, con un programma che coinvolge tutto il rugby cittadino e che si basa sulla forte collaborazione con la più blasonata Vasari Rugby. Oltre a condividere l’impianto cittadino, infatti, le due società stanno lavorando in sinergia per l’integrazione e lo sviluppo delle varie squadre giovanili. «In quest’ottica – puntualizza Francesco Cherubini, presidente della Vasari Arezzo Rfc, – stiamo provvedendo a far allenare, a far giocare e a coprire le spese dei terzo tempo delle nostre squadre e di tutte le formazioni del Vasari Rugby. Tale stretta collaborazione interessa l’intero vivaio, mentre per le categorie Under18 e seniores, pur essendoci alcuni colloqui tra le dirigenze, non rientra nei programmi immediati una fusione tra le due società».
La bontà del percorso avviato è testimoniata dalla squadra Under16 che, primo esperimento di totale fusione tra Arezzo e Vasari, nelle prime giornate del campionato regionale ha schierato ben trentadue giocatori e si è portata fino al quarto posto della classifica. Con la consapevolezza che questa categoria rappresenta un passaggio fondamentale nella crescita dei giovani rugbysti, sui campi della Vasari Arezzo Rfc è stato mantenuto anche il progetto del Centro di Formazione che ogni settimana riunisce i migliori ragazzi Under16 di Arezzo e Siena, garantendo loro allenamenti di altissimo livello con i tecnici della federazione.

Tante soddisfazioni stanno arrivando anche dal resto del vivaio e permetteranno alla società di concretizzare nel 2016 la nascita di due seconde formazioni, con una nuova Under14 targata Vasari e con un’Under12 frutto del lavoro portato avanti presso la scuola media di Badia al Pino. «Il nuovo anno – anticipa Cherubini, – si aprirà con un grande evento in programma venerdì 26 febbraio, cioè l’amichevole internazionale tra la nazionale italiana Under17 e i coetanei della selezione delle Accademie Francesi, un’occasione prestigiosa che permetterà di installare una prima tribuna sul campo principale di via dell’Acropoli. Si tratta del miglior modo per confermare l’importanza di Arezzo nel panorama del rugby giovanile italiano e per iniziare un 2016 cruciale per il futuro del rugby cittadino».