L’aretina Rossana Del Santo riceve il premio “Ma-donna fiorentina”: quando tra gli insigniti c’è anche la “Maga Merletta”

Premiazione2wtmk

Nella stupenda sede del consiglio regionale, alla presenza del presidente della Regione Giani, ha avuto luogo la consegna del riconoscimento Ma-donna fiorentina a 6 donne del mondo dell’alimentazione che  si sono contraddistinte per il loro impegno e la loro professionalità.

Quest’anno l’Associazione Cuochi Fiorentini, ed in particolare il comitato delle Lady chef che si occupano di selezionare i premiati, ha deciso di premiare anche un personaggio particolare, al di fuori degli schemi classici delle altre nominate.

Ed è stato così che nel consiglio comunale è apparsa una maga. La Maga Merletta, appunto.

Maga Merletta è lo pseudonimo sotto le cui vesti, pardon, sotto la cui parrucca blu e cappellino con veletta, si cela Rossanina Del Santo, scrittrice per riviste del settore gastronomico e docente in numerosi corsi di formazione e di alta specializzazione per professionisti oltre che responsabile per la comunicazione del progetto “senza glutine” per l’unione Regionale cuochi toscani.

Un giorno di 4 anni fa, collaborando ad un progetto che la voleva come persona in grado di spiegare la chimica del cibo dai bambini dai 3 ai 12 anni, decise di vestire i panni della Maga, per rendere l’argomento più gioioso e giocoso. Fu così che l’anno successivo apparve la parrucca blu con cappellino, divenuto in seguito elemento distintivo del personaggio. A seguito della conversazione con una mamma che si dispiaceva che al proprio figlio  celiaco fossero preclusi gli esperimenti, decise di cambiare ambito di azione iniziando a spiegare ai bambini cosa è la celiachia e soprattutto a farla vivere in maniera leggera a tutti i piccoli celiaci che si confrontano con lei.

La Maga realizza infatti laboratori multisensoriali legati ai prodotti del territorio naturalmente privi di glutine facendoli conoscere ai piccini attraverso i cinque sensi, laboratori scientifici in cui processi naturali appaiono come piccole magie agli occhi dei bambini, brevi introduzioni per genitori alla lettura delle etichette, ma anche e soprattutto affianca chi fa laboratori con ingredienti ricchi di glutine realizzando una postazione “magica” sicura per i piccoli celiaci in cui vengono realizzati gli stessi manufatti ma in versione gluten-free.

Proprio per questa sua dedizione alla divulgazione della conoscenza mondo del senza glutine ma soprattutto per lo spirito allegro e divertente con cui il messaggio viene passato, L’associazione Cuochi Fiorentini ha deciso di riconoscerle questo ambito premio internazionale.

 I vari premiati erano accompagnati da autorità del comune di appartenenza e anche la Maga era affiancata dall’assessore Barbara Magi a rapprentenza di un comune orgoglioso della propria concittadina.

A festeggiare la Maga numerosi amici, tra cui spiccano i rappresentanti dell’Associazione cuochi Arezzo, venuti in massa per condividere la gioia della loro addetta alle pubbliche relazioni.

“Questo premio è stato consegnato a me, ma  mi piacerebbe condividerlo con tutti coloro che hanno fatto della divulgazione e della sensibilizzazione alla problematica della celiachia un progetto di vita. E’ grazie a loro se la mia strada è stata spianata e i tempi sono diventati maturi per dare un riconoscimento così importante a chi cerca di rendere più leggero, con sorriso e allegria, una condizione come quella della celiachia che spesso per i bambini riveste un problema sociale non indifferente..”

Grazie a te Maga Merletta, piccola donna che non si prende troppo sul serio ma trascina il mondo nel suo vortice di passione e allegria.