APRITO, la prima edizione del 2017 si apre con un’importante partnership con l’Università di Arezzo

aprito

Dopo le prime due edizioni di “Aprito, il villaggio dei piccoli aperto ai grandi” ritornano d’attualità le attività ludiche pensate per tutta la famiglia sempre in seno al Centro Affari di Arezzo.

Domenica 8 gennaio , a partire dalle 11:00 fino alle ore 20:00, sarà possibile accedere ad Arezzo Fiere e Congressi per il primo appuntamento di questo nuovo anno con il mondo ludico e formativo dei bambini che non dimentica attività per i più grandi, garantendo così ad ogni partecipante la possibilità di cimentarsi con numerosi esercizi di apprendimento.

Proprio in quest’ottica APRITO è lieta di poter comunicare una sezione dedicata esclusivamente ai genitori all’interno della stessa manifestazione con i focus group sulle “pratiche di apprendimento condiviso sulla genitorialità”.
Di cosa si tratta esattamente? Questi focus (programmati nel pomeriggio dell’8 gennaio dalle ore 16 alle ore 19, previa iscrizione tramite mail all’indirizzo [email protected]) sono l’esito della collaborazione tra Arezzo Fiere e Congressi s.r.l. (Centro Affari) e il Dipartimento di Scienza della Formazione, Umane e della Comunicazione Interculturale di Arezzo per valorizzare il Villaggio dei Piccoli come luogo di ricerca sulle pratiche educative dei genitori e dei bambini. La ricerca intervento prevede la conduzione da parte di due esperti ricercatori del DSFUCI di incontri e focus group di apprendimento e di facilitazione per le comunità di pratica dei genitori sulla cultura d’infanzia e delle comunità di pratiche dei bambini nell’ottica del Family Voice.

Confermati tutte i laboratori a disposizione dei visitatori (cucina, fotografia, cucito, riciclo, inglese, disegno e laboratorio sensoriale).
Così come la caccia al tesoro organizzata dall’Associazione Agrietruria che tanto ha appassionato piccoli e grandi insieme.

Sempre presenti numerosi spettacoli teatrali ai quali sarà possibile accedere attraversando il padiglione sport, magari subito dopo essersi cimentati in qualche attività motoria tra Contraerea, Archery Games (Associaizone Paintballs), Pallavolo (Club Arezzo) o con “Yoga e ben essere”.
Particolare successo ha avuto la sezione dedicata ai “Giochi senza frontiere” a cui hanno partecipato molti bambini e che permetterà, come in occasione del 18 dicembre 2016, di aggiudicarsi un ingresso omaggio per l’edizione successiva (già in programma il 22 gennaio 2017).