Arezzo – Carrarese: Formazioni

1683

PaVAnel ripropone la formazione che ha fatto bene nelle ultime gare con eccezione dell’indisponibile Yamga. Quindi Muscat sulla fascia e sabatino esterno di centrocampo. Per il resto tutto invariato. Dall’altra parte Baldini porta in panchina Marchionni e schiera Tavano in avanti.

Dopo un fine settimana mite ma piovoso oggi tempo sereno ma temperature di poco sopra lo zero. Quando mancanio 20′ all’inizioo della gara il pubblico presente allo stadio è scarso ma ad Arezzo, e soprattutto con queste temperature, è normale arrivare all’ultimo momento.

Esordio ufficiale di Marco Matteoni al Comunale nelle vesti di Presidente dell’U.S. Arezzo in questo derby toscano contro la Carrarese. Stessi punti in classifica (ma l’Arezzo sconta un -2 di penalizzazione) ma un cammino e, soprattutto, un periodo agli antipodi per le due contendenti. Se infatti i padroni di casa dopo un pessimo inizio di campionato hanno posto rimedio ad una preparazione atletica insufficiente e trovato un modulo di gioco che ne esalta la tecnica i marmiferi stanno attraversando un periodo non proprio positivo, anzi.

Marco Matteoni Presidente Arezzo Calcio

Allenatore della Carrarese è Silvio Baldini che dopo una lunga stagione nella quale ha diretto squadre di A e B era stato fermo per diversi anni. Lo scorso anno, in concomitanza con la nuova gestione societaria, l’allenatore massese dava la sua disponibilità gratuitamente (sua diretta dichiarazione) sottoscrivendo un contratto che prevederebbe solo un premio in caso di promozione (oltre ad un sostanziale bonus se esonerato). Profondamente rinnovata in estate con l’ingaggio, tra gli altri, degli esperti Tavano e Marchionni la Carrarese parte molto bene. Ha un attacco che segna a raffica (solo il Livorno ha più reti all’attivo) ma una difesa tra le peggiori del girone. Oggi, con i suoi 23 punti occuèa una posizione di classifica che non soddisfa del tutto le spirazioni di inizio campionato e, nella trasferta aretina, ricerca la svolta per tornare a risalire le posizioni perse.

Di contro gli amaranto hanno trovato il loro migliore assetto con l’arrivo di Massimo Pavanel che dopo la vittoria di Pisa è entrato, definitivamente, nel cuore di tutti i i tifosi aretini dopo solo tre mesi di permanenze nella panchina aretina. Una partita con grandi motivazioni quindi per entrambe le contendenti che non possono permettersi ulteriori passi falsi e vogliono chiudere nel migliore dei modi il girone di andata.

Per i tifosi aretini inoltre, come dicevamo in apertura di articolo, un motivo in più è dato dalla presenza di Marco Matteoni per la prima volta allo stadio quale Presidente della compagine aretina. Il neo Presidente non manca di chiamare allo stadio tutti i i tifosi e chiedere un grande pubblico. La squadra lo sta aiutando con i risultati e siamo certi che questo pomeriggio (inizio ore 14.30) la città risponderà nella maniera migliore.