Automobilismo, arriva Keope per i piloti della Rossocorsa Racing

160

Milano, 12 lug. (AdnKronos) – Una Ferrari Rossocorsa per Keope, l’apparecchio per il benessere psicofisico messo a punto dallo psicologo Amedeo Maffei. La società che lo produce ha siglato con la scuderia Rossocorsa Racing un gemellaggio operativo. A ogni gara sarà presente all’interno dei box tecnici un’area denominata Human Instant Recovery con alcune strutture Keope. L’obiettivo del team è quello di aumentare la reattività mentale dei piloti, incrementare il tono muscolare e la flessibilità delle articolazioni a fronte delle sollecitazioni della gara e nel post competizione attuare un veloce recupero della fatica fisica e dello stress mentale.
”Con questa iniziativa -dice all’Adnkronos il numero uno di Keope World, Roberto Jannone- a fianco dei meccanici per le auto per la prima volta abbiamo i meccanici per l’uomo. I piloti, che hanno mercoledì le prove, al giovedì riposo, al venerdì le prove e al sabato e alla domenica qualifica e gara, appena hanno un attimo libero vanno sulla struttura. Ciò consente di arrivare alla gara avendo recuperato dalle fatiche e di conseguenza di ottenere un miglioramento delle capacità di attenzione e precisione”. Il trattamento non sarà però riservato solo a loro. ”verrà esteso a tutto il team -dice- con l’estensione dei vantaggi all’intera squadra”.
Vantaggi che la macchina ha già testato in altri sport, dal calcio all’atletica, dal golf, dove l’utilizza Costantino Rocca, alla Moto Gp, dove a usarla è Andrea Dovizioso. Ma sulla struttura forte è l’interesse della medicina dopo i numerosi test e studi eseguiti da università e organismi scientifici. ”Keope –spiega all’Adnkronos Amedeo Maffei- è una struttura a risonanza propriocettiva e quindi interviene direttamente attraverso i meccanorecettori del corpo portando per la prima volta un segnale cosciente intellettivo al sistema centrale’’.
L’idea di seguire questa strada per arrivare al benessere psicofisico della persona non è arrivata per caso. ”E’ nata da quarant’anni di lavoro sull’uomo in alcune strutture che avevo già creato -sottolinea- e da antico perito elettronico mi venne in mente quanto fosse importante portare la meccanica al corpo umano”.
Il bingo, se così si può dire è stato scoprire ”che la modulazione sensoriale uditiva insieme a quella meccanica produce degli eventi nuovi’’. Questi eventi si traducono in una riduzione dello stress, capacità di recuperare in tempi record energie, lucidità e concentrazione. E sui bnefici scientifici non sembrano esserci più dubbi come sembrano testimoniare le collaborazioni e gli studi avviati con il Cnr o l’università di Milano.
L’ alpinista e cineasta austriaco Kurt Diemberger ad esempio parla di Keope come un miracolo riabilitativo per il grande aiuto dato nel ricominciare a camminare dopo i ripetuti congelamenti riportati sulle vette. E lo specialista in Medicina Interna e Medicina dello Sport dell’Università di Perugia Francescio Coscia assicura che ”con soli 13 minuti di programma -dice-il lattato subisce una diminuzione del -84,89% con un recupero quasi totale rispetto ai valori di partenza”.