Banche: Renzi, opposizioni ossessionate da Etruria

Roma, 19 dic. (AdnKronos) – “Larga parte dell’attenzione dei giornali di questa settimana si è concentrata sulla vicenda Banche. Noi come Pd abbiamo voluto con forza una Commissione di Inchiesta sulle Banche per fare chiarezza su tanti problemi che si sono verificati in questi anni: giusto farla perché se ci sono problemi l’Italia deve affrontarli a viso aperto, senza paura e senza nascondere la polvere sotto il tappeto. E tante delle cose che la Commissione ha appurato saranno molto utili per i prossimi dieci anni, mentre le polemiche dureranno ancora dieci giorni. Utili per i cittadini, per evitare fregature, per migliorare i controlli”. Lo scrive Matteo Renzi nella enews.
“Ciò che mi colpisce è la scarsa serietà e preparazione di quelle opposizioni che con la Commissione avrebbero potuto affrontare molti dei problemi di questi anni e che invece hanno parlato solo e soltanto di Banca Etruria per evidenti ragioni di polemica politica (il tweet di Orfini, qui l’intervista al Messaggero di Boschi). Gli attacchi superficiali in politica, purtroppo, ci stanno. Ma rinunciare a giocare un ruolo sulle grandi questioni del mondo del credito italiano per affrontare in modo ossessivo solo un tema, peraltro marginale e comunque finalmente chiarito persino dal Governatore Visco, dimostra l’inadeguatezza di chi vive l’impegno politico solo come attacco personale”.