Fascismo: Berlato (FdI), la sinistra si arena nel bagnasciuga di Punta Canna

Venezia, 11 lug. (AdnKronos) – “E’ veramente esilarante che esponenti nazionali del Partito Democratico, con ruoli di Governo e soprattutto in una fase così delicata ed impegnativa per il nostro Paese, trovino il tempo di mettere come priorità nella propria agenda fitta di impegni la proposta di legge per punire con severissime pene chi goliardicamente fischietta “faccetta nera” tra gli ombrelloni di una spiaggia”, è il commento del Consigliere regionale e Coordinatore per il Veneto di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale, Sergio Berlato. “Una sinistra che annaspa e che si arena sul bagnasciuga della spiaggia di Punta Canna”, sottolinea Berlato in riferimento alla vicenda dello stabilimento balneare di Chioggia.
“Ci si chiede se veramente l’Italia in questo momento storico si possa permettere di assistere ad un inutile e sterile dibattito concentrato su una questione ideologica e mettere in secondo piano argomenti quali la difficoltà delle nostre aziende di rimanere su un mercato sempre più globalizzato penalizzate da una tassazione eccessiva, il lavoro diventato sempre più precario, le nostre città sempre più insicure e abbandonate al degrado, per non parlare poi dell’emergenza immigrazione diventata una vera e propria invasione”, prosegue il Consigliere Berlato.
“Ci si domanda se veramente il nostro ordinamento democratico possa essere messo in pericolo da una goliardata estiva tanto da farla diventare caso nazionale. Sorge il dubbio che tutto questo sia un pretesto per distogliere l’attenzione sui veri problemi che affliggono il nostro Paese e sulle questioni veramente importanti che sono, o dovrebbero essere, sul tavolo del Governo e poste all’attenzione dell’Europa affinché l’Italia possa riconquistare il ruolo che le spetta in ambito internazionale”, conclude Berlato.