Dopo nove mesi di inverno giostresco finalmente si riparte. Sono tornati in piazza i giostratori dei quattro quartieri per iniziare una settimana di prove che li accompagnerà a sabato 17 giugno ad affrontare la disfida di buratto per conquistare la 134esima edizione della giostra del saracino.

L’aperitivo inizia con le riserve dove spicca l’esordio assoluto del debuttante Elia Pineschi, in sella a Paco, giostratore di Porta Santo Spirito che correrà la prova generale affiancando Andrea Bennati. Altro osservato speciale è stato Gabriele Innocenti protagonista assoluto lo scorso anno della Prova Generale e titolare nella giostra di settembre. Se Pineschi all’esordio ha marcato un quattro; Innocenti si è ripresentato con un gran bel cinque.

La prima coppia titolare a scendere in piazza è stata quella di Porta Santo Spirito Elia Cicerchia in sella a El Chico e Gianmaria Scortecci su Napoleone. Come se il tempo si fosse fermato entrambi al primo tiro hanno colpito il cinque facendo subito due carriere da giostra. I tiri successivi sono andati sul quattro ma vicinissimi al centro. Inseme a loro ha provato anche Andrea Bennati in sella a Tony.

Porta Crucifera è scesa in piazza subito dopo con l’atteso esordio con i colori rosso verde di Andrea Carboni. Il giostratore in sella prima a Scira colpisce il quattro poi con Lupo marca due volte quattro vicinissimo al centro. Determinato e molto preciso sul tiro l’ex giostratore di Porta del Foro. Il colpo della serata lo fa il suo compagno Filippo Fardelli che dopo aver marcato un quattro al primo tiro con Gessica al secondo con il suo Lughente de Campeda colpisce il centro e spezza la lancia. Gli altri tiri si posizionano sul tre e sul quattro. L’altro giostratore che prova insieme a loro nella mezz’ora è Jacopo Francoia.

Porta del Foro scende in lizza per terzo Andrea Vernaccini in sella a Kim (Brighella) mentre l’esordiente Davide Parsi con la sua cavalla Nuvola. Parsi al primo tiro colpisce il quattro ma perde la lancia ma si rifà immediatamente con un gran cinque. Andrea Vernaccini, protagonista assoluto del 2016, questa sera invece è stato meno preciso del solito tre tiri nessun centro e un tre.

Per ultimo in piazza i biancoverdi di Porta Sant’Andrea Enrico Vedovini su Peter Pan e Stefano Cherici su Pepyto. Vedovini due tiri, un centro pieno e un quattro alto ma vicinissimo al cinque. Stefano Cherici al primo tiro va basso colpendo il due ma rifacendosi al secondo dove va a cancellare il centro. Tommaso Marmorini prova insieme ai titolari in sella a Eclisse colpendo due quattro mentre all’ultimo tiro asnche lui colpisce il cinque.

Il primo giorno di prove mette subito in evidenza due quartieri già pronti alla sfida: Santo Spirito e Sant’Andrea. Molto bene Carboni e Fardelli per Porta Crucifera mentre da rivedere la coppia di Porta del Foro che hanno alternato buoni tiri ad altri non altrettanto all’altezza del valore dei giostratori.

Domenica seconda giornata di prove dove già si inizia a capire se e come il lavoro è nella giusta direzione oppure servono degli accorgimenti.