Migranti: De Corato (Fdi), a Busto occupato centro, Minniti su altro pianeta

Milano, 29 giu. (AdnKronos) – “Minniti ha il coraggio di chiedere ai Comuni di fare la loro parte coi migranti, proprio mentre a Busto Arsizio gli ospiti di un centro accoglienza hanno occupato una struttura per protesta. E intanto Sala dice che l’Italia non deve chiudere i porti. Vivono su un altro pianeta”. Così Riccardo De Corato, capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale in Regione Lombardia, commenta le dichiarazioni del ministro dell’Interno Marco Minniti e del sindaco di Milano Giuseppe Sala intervenuti a un incontro sull’immigrazione a Palazzo delle Stelline di Milano.
Per De Corato, Sala e Minniti “non hanno la minima idea di quello che poi nella pratica significa per i residenti avere una tale quantità di migranti nei loro comuni”. E “non hanno la minima idea dei problemi che creano”.
“Oggi – avverte – il problema ce l’ha Busto, dove i richiedenti asilo ospiti del centro di accoglienza hanno occupato la struttura per protestare perché non hanno la carta d’identità. Si sono barricati dentro cacciando gli operatori e i volontari e alle forze dell’ordine tocca stare fuori a trattare. Lo Stato fuori e gli immigrati dentro”. E intanto “Minniti dichiara che ‘l’accoglienza diffusa è la via fondamentale’: vada di persona a Busto a dirlo e si porti dietro Sala, che così può esprimere la sua opinione sul fatto che è sbagliato chiudere i porti. Il centrosinistra vuole accogliere tutti e vuole imporre l’accoglienza anche ai comuni lombardi, che sono già sovraccarichi. Non ci possiamo stupire di quanto accaduto a Busto: è la logica conseguenza dell’accoglienza in massa e col paraocchi”.