Sicilia: nasce Festival Strada degli Scrittori, due mesi tra arte e letteratura

Palermo, 10 mag. (AdnKronos) – Due mesi di eventi nei luoghi dei grandi autori siciliani. Prende il via domani la prima edizione del ‘Festival della Strada degli Scrittori’, la kermesse in programma sino al 7 luglio promossa dal Distretto turistico Valle dei templi e patrocinata della presidenza dell’Ars, con la collaborazione delle amministrazioni comunali coinvolte. Letteratura, arte, , , , enogastronomia per un cartellone ricchissimo che avrà il suo momento clou nella settimana delle celebrazioni del 150esimo anniversario della nascita di Luigi Pirandello, che si concluderà con la visita del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il 6 luglio alla Valle dei Templi e alla casa natale del drammaturgo.
Un percorso narrativo da osservare, ascoltare, gustare, strutturato in sei tappe alla scoperta dei luoghi degli autori che li hanno vissuti. Ogni tappa è dedicata a uno scrittore: si parla di Luigi Pirandello ad Agrigento, di Pier Maria Rosso di San Secondo a Caltanissetta, di Andrea Camilleri a Porto Empedocle, di Antonio Russello a Favara, di Leonardo Sciascia a Racalmuto e di Giuseppe Tomasi di Lampedusa a Palma di Montechiaro. Fiore all’occhiello del Festival è la prima edizione del concorso letterario nazionale ‘Uno, nessuno e centomila’, promosso dal Miur con il Distretto turistico Valle dei Templi, la Fondazione teatro Luigi Pirandello e la Strada degli Scrittori, che porterà ad Agrigento centinaia di ragazzi provenienti da tutta e non solo. In programma anche il primo master di Scrittura coordinato da Massimo Bray, ex ministro dei Beni culturali, oggi generale della Treccani. La prima tappa del Festival della Strada degli Scrittori si svolge a Favara, città dello scrittore Antonio Russello, da domani a domenica prossima.