Edizione bagnata quella della cerimonia di premiazione dei giostratori che si è svolta questa mattina nella sala del consiglio comunale invece che nel cortile del comune a causa della pioggia battente caduta in città.

Il sindaco Alessandro Ghinelli ha aperto la ventiquattresima cerimonia di premiazione dei giostratori ricordando i grandi progressi e successi che la Giostra del Saracino ha raccolto in questi anni in Italia e all’estero richiamando l’attenzione non solo da parte degli aretini ma anche dai turisti di tutto il mondo e dei media nazionali e internazionali.

Alla presenza della massime autorità di giostra e tantissimi quartieristi il sindaco ha poi consegnato gli attestati ai giostratori che hanno corso la Prova Generale e la Giostra del Saracino nel 2017.

Assegnato il “Premio Fulvio Tului” al quartiere che ha sfilato con maggior decoro nelle giostre del 2017. Il premio, giunto alla sua quarta edizione, per la giostra di giugno è stato assegnato al quartiere di Porta Sant’Andrea mentre per la giostra di settembre è se lo è aggiudicato il quartiere di Porta Santo Spirito.

Il riconoscimento alla carriera è stato assegnato all’associazione Signa Arretii “per l’instancabile impegno con cui rappresenta Arezzo e ne mantiene vivo il sentimento di appartenenza” a ritirare il premio il Presidente dell’associazione Stefano Giustini.

Piena di emozione la consegna delle targhe alla memoria che il sindaco Ghinelli ha donato ai familiari di Sandro Sganappa compianto rettore di Porta del Foro, e Dario Bonini, Maestro di Campo della Giostra del Saracino per oltre un decennio. In loro memoria saranno corse le Prove Generali del 21 giugno e 31 agosto.

E’ stata la voce dell’Araldo Chiericoni ad annunciare le dediche delle Lance d’Oro che saranno corse quest’anno. La Giostra di San Donato del 23 giugno sarà dedicata alla Fiera Antiquaria nel cinquantesimo anniversario della prima edizione che si svolse in Piazza Grande il 2 giugno 1968. La Giostra della Madonna del Conforto del 2 settembre, sarà dedicata alla fine della Prima Guerra Mondiale nel centenario della sua conclusione vittoriosa avvenuta il 4 novembre 1918.

Al termine della cerimonia il sindaco Alessandro Ghinelli seguito dai rettori dei quartieri si è recato all’interno del percorso espositivo “I Colori della Giostra” per vedere i tabelloni con i punteggi marcati dai giostratori nelle edizioni dello scorso anno. Per la prima volta nella storia della manifestazione i tabelloni resteranno esposti per una settimana all’interno del percorso espositivo.