Bergamo: rapinano sala slot, fuggono e investono carabinieri, arrestati

Milano, 31 ott. (AdnKronos) – Armati con pistole giocattolo hanno rapinato una sala slot poi, mentre fuggivano, hanno investito i carabinieri che avevano intimato loro l’alt. E’ accaduto la scorsa notte a Clusone, nella bergamasca, a una coppia di fidanzati che sono stati arrestati.
I due, un 29enne bergamasco e una 32enne di origine brasiliana, entrambi pregiudicati, si sono presentati con il volto coperto e armi finte alla mano in una sala slot e hanno prelevato una somma pari a circa 3mila euro. Le ricerche, scattate nell’immediato, hanno consentito di individuare la coppia, poco prima delle 4 del mattino, mentre viaggiava a bordo di un’auto. I carabinieri hanno intimato l’alt, ma dopo aver rallentato, il mezzo è ripartito a forte velocità colpendo due di loro. Altri militari presenti sul posto hanno esploso alcuni colpi di pistola verso il veicolo che, a quel punto, ha invertito la marcia tentando di investirli nuovamente, riuscendo a colpirne uno. Uno dei proiettili esplosi ha nel frattempo colpito un pneumatico, facendo perdere il controllo al conducente che è andato a schiantarsi contro un paletto. La coppia ha quindi abbandonato l’auto, proseguendo la fuga a piedi.
I militari feriti sono stati subito soccorsi, mentre numerose pattuglie dell’elicottero del secondo elinucleo dei carabinieri di Orio al Serio hanno rastrellato la zona e nel primo pomeriggio i due sono stati localizzati nei pressi di un casolare immerso nei boschi. Per loro sono scattate le manette. Dovranno rispondere di tentato omicidio, rapina e resistenza a pubblico ufficiale. Le perquisizioni nel cascinale e nel veicolo utilizzato dalla coppia hanno permesso di ritrovare contante per 1200 euro e alcune armi finte.