E’ la notte della Chimera. Porta del Foro si aggiudica la Prova Generale dedicata a Dario Bonini

Un centro maledetto quello di Francesco Rossi consegna il piatto della Prova Generale dedicata al compianto Maestro di Campo Dario Bonini al quartiere di . Una prestazione spettacolare dei giostratori giallo cremisi fanno esultare i figuranti e quartieristi presenti in piazza per la delle riserve.

Un pò di paura per la pioggia caduta in piazza poi però tutto si svolge regolarmente. Spettacolari le carriere con tantissimi colpi di scena premiano meritatamente Gabriele Innocenti e Roberto Gabelli che allo spareggio conquistano una splendida vittoria. E’ proprio Porta del Foro ad aprire le carriere con Innocenti che marca 4 punti con un tiro molto vicino al centro. E’ la volta di Porta che manda per primo Andrea Bennati ma il suo tiro va oltre il centro fermandosi sul due. Terzo quartiere al pozzo è con Filippo Fardelli veterano e già vincitore di una lancia d’oro. Fardelli con uno splendido tiro cancella il pomodoro e mette gli altri di rincorsa. Chiude il primo turno di carriere Porta Sant’Andrea con Saverio Montini. Il giovane giostratore in sella a Conte cavallo debuttante dopo una splendida carriera colpisce il cinque pareggiando quello di e ribadendo tutte le doti dimostrate fino ad oggi.

Si parte con il secondo turno di carriere e Roberto Gabelli per i gillocremisi magistralmente colpisce il cinque. Siamo al terzo centro questa sera e ancora non è finita. Elia Pineschi per la colombina ha il compito di provare un colpo impossibile per restare in gara ma non ci riesce: due punti anche per lui e i vincitori di giugno escono fuori dai giochi per la vittoria. Francoia ha il compito di pareggiare il colpo ma la sua lancia si ferma sul tre, anche i rossoverdi escono fuori. Resta Sant’Andrea con Francesco Rossi che pareggia i conti colpendo il quattro porta il Foro agli spareggi.

Il Capitano Nocentini manda al pozzo Innocenti che ripaga la fiducia colpendo un cinque bellissimo. Adesso si fa dura per Sant’Andrea e Dionigi da fiducia a Francesco Rossi. Il giostratore lo ripaga facendo esultare i suoi figuranti con un cinque splendido che viene strozzato in gola dal “ma” dell’araldo che annuncia carriera lenta assegnando un tre.

Esplode la gioia dei giallocremisi il piatto della Prova Generale è conquistato con una prestazione fantastica. Il paga, racconta subito dopo il Capitano Dante Nocentini, cinque mesi di sacrifici con un plauso e ringraziamento al quartiere e al preparatore tecnico Maurizio Orlandi. La notte si tinge dei colori giallocremisi.