Energia: Eni, in 2017 produzione mondiale gas +3,6%, top da 2010

Roma, 23 ott. (AdnKronos) – La produzione mondiale di gas è aumentata del 3,6%, l’incremento più elevato dal 2010. Spinta dai nuovi impianti di Lng, la produzione di gas dell’Australia ha compiuto un grande balzo (+21%) ed il paese è diventato l’ottavo produttore a livello mondiale e il sesto esportatore. La produzione di gas della Russia, il secondo produttore mondiale, è aumentata sensibilmente (+7,7%), ma gli Stati Uniti rimangono i primi produttori mondiali (la loro produzione è aumentata dello 0,7% nel 2017). E’ quanto emerge dai dati pubblicati nel secondo volume della World Oil, Gas and Renewables Review dell’Eni, la rassegna statistica mondiale che quest’anno ha raggiunto la diciassettesima edizione.
In Africa, l’Egitto ha surclassato la Nigeria come secondo produttore africano, dopo l’Algeria, con un forte incremento del 23% grazie all’avvio della produzione del giacimento di Zohr. In Europa, la produzione della Norvegia ha raggiunto livelli record con una crescita del 5,8%, più che compensando il crollo dei Paesi Bassi (-12,8%) provocato dalla riduzione della produzione del giacimento di Groningen.
Nel 2017, si rileva nel rapporto, le riserve mondiali di gas sono leggermente diminuite (-0,2%). La Russia si conferma come il principale detentore di riserve di gas (detiene il 25% di quelle mondiali). Tra i primi dieci paesi per riserve di gas, sette sono dell’OPEC con il 44% delle riserve mondiali.