Estrazione delle carriere: la sorte in mano ai paggetti dei quartieri

La cerimonia inizierà alle ore 21 in piazza del comune con il giuramento del Maestro di Campo Lisandrelli e dei Capitani dei quartieri

379

Cambia il programma rispetto agli anni passati e con la modifica alle prove in piazza dei giostratori da quest’anno la cerimonia di estrazione delle carriere si svolge di sabato invece di venerdì.

Primo atto ufficiale sabato 16 giugno alle ore 21,00 in piazza del comune sarà la sorte a decidere l’ordine di ingresso dei quartieri in piazza grande per la 136 edizione della Giostra del Saracino. La sorte affidata ai paggetti dei quattro quartieri che, chiamati dall’araldo della giostra, dovranno estrarre la pallina con i colori dei quartieri e quindi dare subito i tempi ai giostratori e capitani per prove e tattiche in vista della giostra di sabato 23 giugno.

Il sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli chiamerà a prestare giuramento il Maestro di Campo Ferdinando Lisandrelli. Subito dopo ad ogni estrazione di ingresso di quartiere sarà la volta dei Capitani dei quartieri, Rodolfo Raffaelli per Porta Crucifera, Dante Nocentini per Porta del Foro, Mauro Dionigi per Porta Sant’Andrea e Marco Geppetti per Porta Santo Spirito, chiamati a prestare giuramento in ordine di estrazione di fronte al sindaco di Arezzo e  Maestro di Campo.

Due i capitani veterani Dionigi e Geppetti mentre Nocentini è esordiente assoluto. Per Raffaelli è un ritorno avendo già ricoperto il ruolo di capitano in passato.

Nel palco allestito davanti al palazzo comunale i Rettori dei quartieri, la Magistratura della Giostra, l’Araldo e il Cancelliere.

Al termine del giuramento del capitano di quartiere estratto per ultimo ci sarà l’ingresso in piazza della Lancia d’Oro trofeo dedicato al cinquantesimo anniversario dalla nascita della Fiera dell’Antiquariato. L’elsa del trofeo è stata dipinta dall’artista Vittorio Angini incaricato dal comune di Arezzo di realizzare la parte centrale della lancia. Trofeo che, come ogni anno, è stato realizzato dal maestro intagliatore Francesco Conti.

Le rappresentanze dei quartieri si ritroveranno per l’ammassamento dei figuranti in piazza della Badia da dove partirà il corteo storico per raggiungere piazza della Libertà.

Al termine della cerimonia di estrazione delle carriere e giuramento dei capitani, e dopo l’inno di Terra d’Arezzo, il corteo si recherà in Duomo dove il Sindaco consegnerà al parroco della Cattedrale il trofeo per essere custodito fino al giorno della giostra.