I tempi della Festa dal primo colpo di mortaio al Te Deum in Duomo

Una città in festa. Ore 7 primo colpo di mortaio, alle ore 21,30 ingresso in piazza al termine il quartiere vincitore in Duomo per il Te Deum di ringraziamento

Il giorno della Festa dove tutti i suoi cittadini e non solo, rivivono la la sua tradizione senza fiato dal momento in cui si svegliano fino a notte fonda.

Primo sussulto al colpo di mortaio alle ore 7 del mattino per arrivare fino al suono della campane della cattedrale che suonano a festa per il quartiere che si aggiudicherà la Lancia d’Oro dedicata al 50esimo anniversario dalla nascita della Fiera dell’Antiquariato.

Gioia e dolore, festa e rammarico un solo quartiere festeggerà fino all’alba del giorno seguente mentre per gli altri tre quartieri che usciranno sconfitti inizierà subito la programmazione per la rivincita del  2 settembre.

Ecco tutti gli orari del sabato di :

Ore 7:00

Primo colpo di mortaio.

Ore 10:30
Ritiro da parte dei Fanti del e dei Valletti della Lancia d’oro dal Duomo.

Ore 11:00
Secondo colpo di mortaio annunciante l’uscita dell’Araldo e l’inizio della lettura del Bando della Giostra alla popolazione. Al suono del campano della torre civica, il corteo muove dal palazzo dei priori sostando nei seguenti punti: Basilica della Pieve, Piazza S. Michele, incrocio Corso , Via Roma, Piazza S. Francesco

Ore 19:00
Terzo colpo di mortaio. Benedizione dei Giostratori e degli armati dei Quartieri:
: Chiesa di Santa Croce;
Chiesa di San Domenico;
Porta S. Andrea : Chiesa di S. Agostino;
Porta S. Spirito : Chiesa di S.Antonio (Saione)

Ore 19:30
Ritrovo di tutti i figuranti in Piazza S. Domenico.

Ore 20:00
Quarto colpo di mortaio. Inizio del corteo per raggiungere il Duomo percorrendo Via Sassoverde e Via Ricasoli.

Ore 20:15
Benedizione impartita dal Vescovo sul sagrato del Duomo, accompagnato dalle insegne guerriere trecentesche del vescovo Guido Tarlati.

Ore 20:30
Sfilata del corteo storico per raggiungere Piazza Grande, percorrendo Via Ricasoli, Via dei Pileati, Corso Italia, Via Roma, Piazza G. Monaco, Via G. Monaco, Piazza S. Francesco, Via Cavour, Via Mazzini, Via Borgunto.

Ore 21:30
Quinto colpo di mortaio. Ingresso in Piazza Grande degli della Giostra e loro esibizione;
Ingresso del corteo storico, al suono di trombe e rullo di tamburi:
– Ingresso dei gonfaloni con gli emblemi della Città, del Comune, del Popolo di e di quelli di parte Guelfa e Ghibellina;
– Ingresso degli armati dei Quartieri e degli otto giostratori;
– Ingresso dei cavalieri di Casata, rappresentanti l’antica nobiltà e loro schieramento sulla lizza;
– Lettura della disfida di da parte dell’Araldo. Saluto degli Armati al grido di Arezzo. – Esecuzione dell’Inno del da parte dei Musici.

Prima serie di carriere contro il Saracino, seconda serie ed eventuali carriere di spareggio.
– Consegna della Lancia d’Oro al Quartiere vincitore da parte del di Arezzo.
– Te deum di ringraziamento del Quartiere vincitore in Cattedrale.