In arrivo i saldi estivi in Toscana: ecco le strategie per chi compra e per chi vende

7126

Come ogni anno, anche questa estate partiranno i tanto desiderati saldi estivi. Nello specifico, in Toscana arriveranno il 7 di luglio e si concluderanno il primo settembre. Di conseguenza, ci troviamo nel bel mezzo della fase di “pianificazione”: i consumatori cominciano a stabilire il proprio budget per riuscire a comprare quegli articoli che sono nella loro lista dei desideri. Allo stesso modo, anche i commercianti hanno già cominciato ad organizzare il proprio piano di vendita: il tutto per ottimizzare e massimizzare le entrate in un periodo così importante. Ecco perché oggi scopriremo qualche consiglio utile per entrambe le categorie.

Consigli per gli acquisti: capitolo consumatori

Etichetta e prezzo reale non sempre vanno d’accordo: alle volte i commercianti provano a indurre in tentazione i clienti, senza specificare in modo chiaro il costo di partenza di un abito o di un accessorio. Bisogna dunque analizzare con cura le etichette per trovare il prezzo, e per capire quanto sia realmente lo sconto applicato. Un cartellino dovrebbe dunque includere sempre sia il prezzo di partenza sia quello scontato, specificando anche la percentuale dello sconto.  Mai fermarsi alla prima occasione: questa è un’altra regola aurea. Ogni risparmiatore sa che il confronto è sempre necessario, per valutare la reale convenienza di quel capo in offerta: magari in giro è possibile trovare di meglio. Inoltre, si consiglia di fare attenzione ai cosiddetti “super-sconti”: alle volte quelli superiori al 50% vengono in realtà applicati su capi ormai datati e fuori moda. È anche il caso di informarsi sulla possibilità di effettuare cambi o resi: sono molto rari in periodo di sconto, dunque un acquisto di questo tipo deve sempre convincerci al 100%. Infine, attenzione ai capi che non è possibile provare e alla composizione dei tessuti.

Consigli per gli sconti: capitolo commercianti

Come detto, il periodo degli sconti necessita la preparazione di un piano di marketing adeguato per il momento. Questa è una regola che vale sia per i negozi fisici, sia per gli e-commerce. Ad esempio, fare i furbi non è mai una strategia valida: il cliente spesso sa come rendersi conto delle truffe e dei prezzi gonfiati. Poi, dato il periodo piuttosto confusionario, emerge la necessità di prestare maggiore attenzione al cliente e in particolar modo a quelli che potrebbero diventare frequentatori abituali del proprio negozio. Ad esempio una strategia molto semplice è far preparare delle borse shopper personalizzate con il proprio logo, disponibili anche presso negozi online come Axonprofil.it. Inoltre, è bene attirare le attenzioni dei consumatori con gli stickers semi-trasparenti con gli sconti, da applicare alle vetrine: è una tecnica di marketing molto classica, ma sempre efficace. Infine, si consiglia di sfruttare il web per la promozione della propria scontistica, con campagne pubblicitarie e codici sconti appositi. I saldi stanno per partire: se volete fare buoni affari, è meglio seguire queste dritte.