Le modifiche all’imposta di soggiorno

Turisti in bici in Piazza Grande - Arezzo
Turisti in bici in Piazza Grande - Arezzo

Novità per l’imposta di soggiorno: il regolamento comunale di applicazione del tributo è stato modificato con la previsione che le strutture ricettive non avranno più un obbligo quadrimestrale di dichiarare il suo versamento. Fermo restando, infatti, che l’imposta di soggiorno si paga ogni quattro mesi, diventa annuale la dichiarazione che le strutture devono presentare al Comune, con il dettaglio del numero di coloro che hanno pernottato, del loro periodo di permanenza e con i tre singoli importi versati. Tale dichiarazione può essere inoltre inviata, oltre che su supporto cartaceo o per Pec, anche per posta elettronica semplice.