**Legittima difesa: De Raho, non incentivi la difesa privata**

5

Palermo, 3 dic. (AdnKronos) – “Certo se” la legge sulla legittima difesa “fosse una incentivazione alla privata difesa” sarebbe “da escludere”. “E’ anche vero che lo Stato deve garantire in pieno la sicurezza del cittadino”. Così il Procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero De Raho parlando della legge sulle legittima difesa annunciata dal vicepremier Matteo Salvini per i prossimi mesi. “Da sempre – dice De Raho – dove ci sono rischi della incolumità pubblica si chiede un intervento maggiore dello Stato che ha il dovere della sicurezza, deve mettere in moto dei meccanismi per cui fare sentire il cittadini libero di uscire a qualunque ora e di potere rientrare in casa in sicurezza”.