Manovra: Salvini, cambierà e Ue non ci boccerà per un decimale

Roma, 8 dic. (AdnKronos) – Novità su lavoro, salute e famiglia. Le annuncia Matteo Salvini al Messaggero a proposito della manovra. “Ci saranno cambiamenti soprattutto sui temi del lavoro, della salute e della famiglia. Si potrebbero detassare le auto aziendali, per esempio. E sarebbe giusto, mentre era sbagliata l’eco-tassa su auto a benzina o diesel”.
Il vicepremier parla quindi del rapporto con l’Ue: “Mi rifiuto di pensare che Bruxelles, per qualche decimale, crei problemi alla seconda potenza industriale del Continente. Noi diamo e daremo segnali di disponibilità, però per dialogare bisogna essere in due. Se in cambio delle nostre aperture abbiamo solo dei no, il dialogo finisce”.
Noi, sottolinea, “siamo persone di buon senso. Pragmatici e non ideologici. Io non morirò per il 2,4 per cento. Ma noi siamo un governo che mette piu’ di un milione per i disabili, e che ha fatto una manovra in favore dei cittadini. Confido che Bruxelles non ci chiuda le porte in faccia, per uno 0,1 in piu’ o in meno”. Infine su Luigi Di Maio: “Di Maio è persona seria e andiamo avanti insieme”.