Menarini Ricerche parteciperà al 60° Incontro Annuale della SIC presentando i nuovi risultati ottenuti trattando linee cellulari di Leucemia Mieloide Acuta con MEN1112/OBT357

67
  • Menarini Ricerche domani, 20 Settembre, presenterà al 60° Incontro Annuale della Società Italiana di Cancerologia (SIC), i nuovi dati preclinici che mostrano come il pre-trattamento con 5-Azacitidina e Decitabina aumenti la citotossicità cellulare mediata da anticorpi (ADCC) di MEN1112/OBT357, su diverse linee cellulari di Leucemia Mieloide Acuta (LMA).
         (Logo: )
    MEN1112/OBT357 è un anticorpo monoclonale diretto verso il CD157, un marcatore mieloide presente sulle cellule leucemiche. Menarini sta sviluppando questo farmaco in collaborazione con Oxford BioTherapeutics. E’ già stato condotto un approfondito lavoro di caratterizzazione preclinica che ha permesso al MEN1112/OBT357 di cominciare la fase clinica I in pazienti con Leucemia Mieloide Acuta (LMA) recidivante/refrattaria.
    I risultati sperimentali che saranno presentati suggeriscono che il pre-trattamento con 5-Azacitidina e Decitabina aumenta l’attività citotossica di MEN1112/OBT357 sulle linee cellulari tumorali SKNO-1, HL60 e K052.
    “Abbiamo osservato un sinergismo statisticamente significativo tra differenti dosi di MEN1112/OBT357 e 5-Azacitidina e Decitabina su diverse linee cellulari di LMA” ha dichiarato Monica Binaschi, PhD, Direttore del Dipartimento di Preclinica e Oncologia Traslazionale di Menarini Ricerche, “Questi risultati sembrano confermare il ruolo immuno-modulatorio di 5-Azacitidina e Decitabina, con un possibile incremento della sensibilità delle cellule leucemiche al MEN1112/OBT357. Ciò  suggerisce che il pre-trattamento con questi due agenti potrebbe promuovere e aumentare l’attività citotossica antitumorale di MEN1112/OBT357, fornendo un forte razionale per valutare queste combinazioni in studi clinici.”
    Il poster “The ADCC-mediated activity of the de-fucosylated monoclonal antibody MEN1112/OBT357 is increased by pre-treatment with 5-Azacytidine and Decitabine in acute myeloid leukemia cell lines” sarà presentato il 20 Settembre 2018, tra le 12.00 e le 13.00 e il 21 Settembre 2018, tra le 12.00 e le 13.00.
    Informazioni sul Gruppo Menarini  
    Menarini è un’ azienda farmaceutica italiana, 13° in Europa su 5.345 aziende e 35° al mondo su 21.587 aziende, con un fatturato di oltre 3,6 miliardi di Euro e 17.000 dipendenti. Il Gruppo Menarini ha sempre perseguito due obiettivi strategici: Ricerca e Internazionalizzazione ed è fortemente impegnata nella ricerca e sviluppo in oncologia. Come parte di questo impegno Menarini sta sviluppando 4 nuovi farmaci per il trattamento di tumori ematologici e/o tumori solidi. Due di questi sono biologici, in particolare l’anticorpo MEN1112 riportato sopra e l’anticorpo coniugato a tossina MEN1309, il cui target è CD205. Inoltre Menarini ha aggiunto di recente alla propria pipeline oncologica 2 piccole molecole: il doppio inibitore delle chinasi PIM/FLT3, chiamato MEN1703, e l’inibitore dell’enzima PI3K, chiamato MEN1611. Menarini è presente con i suoi prodotti in molte importanti aree terapeutiche tra cui, cardiologia, gastroenterologia, pneumologia, malattie infettive, diabetologia, infiammazione e analgesia.
    Con 16 siti di produzione e 7 centri di Ricerca e Sviluppo, il Gruppo Menarini ha una forte presenza in Europa, Asia, Africa e Sud America. I farmaci Menarini sono disponibili in 136 paesi.
    Per ulteriori informazioni visita il sito .