Migranti: Fiom, il 16 luglio a Lamezia il ‘Cammino della speranza’

68

Roma, 14 lug. (AdnKronos) – “Il Cammino della speranza. Migranti: accoglienza, dignità, lavoro” è il titolo dell’incontro organizzato dalla Fiom che si svolgerà lunedì 16 luglio a Lamezia Terme (Sala Napolitano, via Senatore Arturo Perugini, ore 10). Saranno messe a confronto le esperienze del soccorso, dell’accoglienza e dell’integrazione per discutere sulla situazione dei flussi nel Mediterraneo e in Europa, in considerazione del crescente clima d’ostilità che si sta creando, in particolare nel nostro Paese. Questa iniziativa vuole essere un contributo per contrastare la terribile disumanità a sfondo xenofobo di chi ci governa.
“Abbiamo scelto la Calabria, perché – si legge in una nota della Fiom – è una delle regioni al centro dei flussi migratori, in cui molti migranti lavorano in condizioni disumane”. Tra gli interventi previsti, a partire dal nostro coordinamento migranti, rappresentanti delle Ong che operano nel Mediterraneo, del mondo dell’associazionismo, del volontariato e del sindacato: Marco Bertotto, Medici Senza Frontiere-Italia, Valerio Cataldi, presidente «Carta di Roma», Ivana Galli, segretaria generale Flai-Cgil, Mohammad Musevi, Save the Children, Giorgia Linardi, Sea Watch, Mimmo Lucano, sindaco di Riace, Giuseppe Massafra, segretario nazionale Cgil, Mario Oliviero, presidente Regione Calabria, Angelo Sposato, segretario generale Cgil Calabria, Federico Tsucalas, «Unhcr». Le conclusioni saranno affidate a Francesca Re David, segretaria generale Fiom-Cgil.