Mistero e fuochi d’artificio per il “Delitto comico al museo”

Lunedì 6 agosto, dalle 21.30, Casa Museo Ivan Bruschi ospiterà una serata di misteri e di divertimento Il pubblico prima risolverà un delitto e poi potrà godere dei fuochi artificiali dalle terrazze panoramiche

6156

Tra pregiati oggetti di antiquariato, un assassino ha compiuto un misfatto proprio nella notte dei fuochi d’artificio: gli spettatori dovranno investigare per individuare il colpevole e risolvere il caso. Questi sono gli ingredienti del nuovo “Delitto Comico al Museo” che, alle 21.30 di lunedì 6 agosto, sarà messo in scena nelle suggestive terrazze panoramiche della Casa Museo dell’Antiquariato Ivan Bruschi con una serata particolarmente ricca che alternerà uno spettacolo teatrale tenuto dall’associazione culturale Noidellescarpediverse, una degustazione di vini curata da Terra di Piero e la visione dei fuochi d’artificio di San Donato realizzati dal Comune di Arezzo.

L’appuntamento, in collaborazione con la Fondazione Ivan Bruschi sostenuta da Ubi Banca, è inserito tra le iniziative estive del festival Sos Cabaret e prenderà il via con una divertente indagine in cui sarà coinvolto attivamente il pubblico presente. Gli attori Samuele Boncompagni, Alan Bigiarini e Lenny Graziani indosseranno i panni del commissario e dei suoi assistenti per raccontare tutte le fasi del delitto, ricostruendo i fatti e le testimonianze per provare a fare chiarezza su una vicenda che, per celebrare i cinquant’anni della Fiera Antiquaria, sarà appositamente ambientata nel mondo dell’antiquariato. La storia messa in scena, infatti, è stata scritta proprio per l’occasione dallo scrittore noir casentinese Christian Bigiarini e riadattata in forma teatrale da Alan Bigiarini e da Boncompagni che vi hanno aggiunto quella giusta carica di comicità e risate. Rivelato l’intreccio, per scoprire il nome dell’assassino entreranno in azione gli stessi spettatori che, ricevuto taccuino e lapis per appuntare gli elementi utili alle indagini, dovranno mettere in moto la loro fantasia e il loro sesto senso per trovare la soluzione del mistero. Al termine della serata, gli investigatori più sagaci, più veloci e più precisi nel ricostruire la dinamica del giallo riceveranno ricchi premi, ma a regalare ulteriori risate contribuirà anche la lettura delle risposte più strane e più divertenti.

Alle 22.30 lo spettacolo conoscerà una pausa per la degustazione dei vini e per fornire agli spettatori il tempo necessario per avanzare la loro accusa, poi alle 22.45 scatterà uno dei momenti più attesi della serata: la visione dei fuochi d’artificio da una posizione privilegiata come le terrazze del museo di Corso Italia. La partecipazione al “Delitto comico al museo” ha un costo di 12 euro comprensivo anche della visita alla Casa Museo dell’Antiquariato Ivan Bruschi e, per partecipare, è consigliata la prenotazione contattando il numero 0575/35.41.26. «Dalle risate del delitto comico allo spettacolo dei fuochi d’artificio – commenta Boncompagni, – sarà una serata particolarmente suggestiva e coinvolgente, ospitata da uno scenario di particolare bellezza come la terrazza panoramica del museo. All’indagine potranno partecipare tutti, grandi e piccoli, andando a configurare un’imperdibile occasione di spensieratezza e di gioco per coloro che saranno in città nella notte del 6 agosto».