Natale: Sinigaglia (Pd Veneto), indigeste le balle del governo non il Pandoro

Venezia, 21 dic. (AdnKronos) – “Le affermazioni del ministro Grillo sul pandoro sono di una tristezza infinita. Forse voleva dare un segnale della sua altrimenti impalpabile presenza, ma avrebbe fatto meglio a stare zitta e a impegnarsi maggiormente in una manovra di bilancio dove non ha lasciato traccia”. Claudio Sinigaglia, Consigliere regionale del Partito Democratico del Veneto, replica in maniera secca alle dichiarazioni rilasciate in radio dal ministro alla Salute, che aveva definito il pandoro ‘pesante e senz’anima, come il Pd’.
“Dovrebbe vergognarsi per l’insulto a un’eccellenza della tradizione italiana e veneta e ai lavoratori della Melegatti che hanno lottato e, con notevoli sacrifici, sono riusciti a salvare il proprio posto e un marchio storico che rischiava di scomparire. Capiamo che sia più facile offendere anziché agire, consigliamo però al ministro Grillo di concentrarsi maggiormente su quanto doveva fare e non ha fatto”, stigmatizza il dem.
“L’abolizione del superticket è l’ennesima promessa rimasta tale, mentre l’aumento del Fondo sanitario nazionale era già previsto dall’esecutivo Gentiloni. Ad essere indigeste, assai più del pandoro, sono le continue balle di questo Governo”, conclude.