Nisini e Mattoni: piena solidarietà a Pacini

“Un uomo che in pochi mesi subisce 38 furti è un uomo che sicuramente non si sente tutelato dallo Stato. A lui va tutta la nostra solidarietà e la promessa che questo Governo non lo lascerà solo”, il commento della senatrice Tiziana Nisini sul tragico evento accaduto in provincia di Arezzo del ladro ucciso nel capannone di Fredy Pacini a Monte San Savino.

Adesso tempi rapidi per l’approvazione della legge sulla legittima difesa

“La Lega in modo unanime si schiera a favore dell’imprenditore. La nostra battaglia a favore della Legittima difesa finalmente sta prendendo corpo. Mi auguro che appena si affronti in parlamento il provvedimento sulla legittima difesa venga approvato in tempi rapidi”, sottolinea la senatrice. “Chi difende la propria famiglia, la propria azienda o sé stesso non può essere accusato mai di eccesso di legittima difesa”.

Alla Senatrice fa eco Nicola Mattoni, il Segretario Provinciale della Lega di Arezzo: “Esprimo anch’io la massima solidarietà da parte di tutta la sezione provinciale della Lega; un uomo costretto a dormire nel proprio capannone per difendere la sua proprietà non poteva agire diversamente, pertanto sappia che se necessario gli daremo tutto il supporto necessario per affrontare questa vicenda”.

Conclude Tiziana Nisini: “Appena sarà possibile chiederò di incontrare Pacini per esprimergli tutta la nostra vicinanza e assicurargli che saremo al suo fianco e che conti su di noi! Con la nuova legge sulla legittima difesa probabilmente non avrebbe dovuto nemmeno subire le indagini di eccesso colposo di difesa”.