Palermo: al via progetto ‘Recupero Farmaci non scaduti’

12

Palermo, 6 dic. (AdnKronos) – Grazie all’accordo di collaborazione tra Intesa Sanpaolo e Fondazione Banco Farmaceutico onlus prende il via a Palermo il progetto Recupero Farmaci Validi non scaduti (RFV). I farmaci donati in 9 farmacie che aderiscono all’iniziativa saranno consegnati a 8 enti assistenziali del territorio (Missione Speranza e Carità, Centro Astalli Palermo, Provincia Italiana Immacolata Concezione delle Suore Teatine, Pia Opera Infermi a Domicilio, Parrocchia S. Ernesto, Caritas Diocesana Palermo, Associazione Agiscipalermo, Associazione La Danza delle Ombre). Il progetto è stato presentato oggi a Palermo nella sala convegni di Intesa Sanpaolo in via Cusmano, 56. Ai lavori hanno preso parte Pierluigi Monceri, Direttore Regionale Lazio, Sardegna e Sicilia di Intesa Sanpaolo, Sofia Narducci, Responsabile Iniziative per il Sociale di Intesa Sanpaolo, Giacomo Rondello, Delegato territoriale di Banco Farmaceutico Palermo, Fra Pino Noto, Direttore Caritas Diocesana di Palermo, Amalia Sanfilippo, del Centro Astalli di Palermo, ed Eliana Romano, Dirigente scolastico Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore Francesco Ferrara di Palermo.
Nell’iniziativa, Intesa Sanpaolo ha un ruolo fondamentale: la Banca, a fine luglio 2018, ha siglato un accordo di partnership con Banco Farmaceutico per realizzare il progetto “Sistema di Solidarietà Nazionale dei Farmaci”, ideato e sviluppato dalla struttura Valorizzazione del Sociale e Relazioni con le Università della Banca. Tale progetto ha lo scopo di contrastare la povertà sanitaria attraverso l’avvio del Recupero Farmaci Validi in decine di città italiane. L’impegno di Intesa Sanpaolo, ha permesso il rafforzamento dell’attività del Banco dove questo è già operante e l’attivazione di nuovi centri di raccolta e distribuzione di farmaci in nuove città tra le quali, appunto, Palermo.
Il Recupero Farmaci Validi consente ai cittadini di donare i medicinali con almeno 8 mesi di validità, correttamente conservati nelle proprie confezioni integre. Sono esclusi i farmaci che richiedono conservazione a temperatura controllata, quelli ospedalieri (fascia H) e quelli appartenenti alla categoria delle sostanze psicotrope e stupefacenti