Papa: Bekir, il migrante musulmano che dice, ‘ti presento un amico’

83

Palermo, 15 set. (AdnKronos) – Bekir è musulmano, viene dalla Tunisia. E’ uno dei migranti con cui Papa Francesco ha pranzato nella Cittadella di via Decollati. Seduto di fronte al Pontefice ha conversato con lui. “Come se si conoscessero da sempre” dice chi era presente. Lui, islamico, ha dipinto le 8 pale che abbelliscono l’altare nella Chiesa della Missione, dove Bergoglio si è recato oggi subito dopo il pranzo.
Nel centro fondato da Biagio Conte si accolgono tutti, “senza distinzione di religione ed etnia” dice il missionario laico. E tra i fratelli si crea una magia unica. Così Bekir, seduto proprio di fronte a Papa Francesco, ha pensato di condividerlo quel momento magico. Ha fatto un cenno con una mano a un volontario per farlo avvicinare e rivolto a Bergoglio ha detto: “Ti devo presentare un amico”. L’amico era Antonio Fulco, 32 anni, storico volontario della Missione.