Piaggio Aerospace: Vella (Fim), nomina commissario prima risposta

Roma, 30 nov. (AdnKronos) – La mobilitazione per le strade di Genova e Villanova D’Albenga dei lavoratori di Piaggio Aerospace ha portato “un primo risultato importante” con l’annuncio del ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, della nomina del nuovo commissario e del pagamento degli stipendi. A sottolinearlo è il segretario generale della Fim Cisl Liguria, Alessandro Vella. Ma, avverte, ” non basta: quello che vogliamo è lavoro e scelte industriali precise per PiaggioAero”. “Serve subito – dice – il finanziamento al del programma P2HH fermo da 8 mesi per volontà politica e senza mai assumersi la responsabilità di decidere per assicurare continuità lavorativa e di prospettiva a tutta la Piaggio Aero”.
“Quello che non comprendiamo di questo Governo – prosegue Vella – è perché si affretti tanto a reperire risorse per il reddito di cittadinanza e non per il lavoro. Quello che non accetteremo è che si compia uno spacchettamento della società. Vogliamo un piano industriale, ed è quello che chiederemo al commissario, non vogliamo ammortizzatori sociali, che ben conosciamo ( vedi Ilva), ma lavoro e progetti per il futuro di Piaggio Aero che anche in amministrazione straordinaria deve restare un’azienda produttiva nell’eccellenza europea negli aerei a pilotaggio remoto”.
“Bisogna fare presto , il rischio è troppo alto. Non ci stancheremo mai di ripeterlo 1200 lavoratrici e lavoratori con le loro famiglie che hanno bisogno di lavoro non di sussidi”, conclude Vella.