Ryanair: al via trattativa con piloti, obiettivo accordo entro gennaio (2)

759

(AdnKronos) – Il percorso che si è delineato nell’incontro di oggi è, dunque, quello di giungere alla definizione di un contratto unico valido per gli oltre 600 piloti di Ryanair su tutto il territorio italiano, superando l’attuale regime che vede contratti diversi da base a base. Un contratto che sia compatibile e sostenibile per il modello di business di Ryanair perchè questo, hanno ribadito i manager della compagnia, rimane un punto imprescindibile. Si tratta, dunque, di “definire condizioni economiche diverse che ottimizzino le retribuzioni per i piloti preservando questo modello”, ha spiegato De Carlo. Sulla parte normativa, si punta a mantenere lo schema di 5 giorni di lavoro e 4 di riposo e un mese di ferie. Una delle questioni da approfondire è il tema fiscale visto che i piloti italiani pagano i contributi in Italia all’Inps.
Per Ryanair, la priorità è chiudere la partita con i piloti per poi passare agli assistenti di volo nei prossimi mesi. “La nostra priorità immediata- ha detto Wilson – sono i piloti. Poi passeremo agli assistenti di volo nei prossimi mesi. La nostra priorità immediata è quella di migliorare le condizioni dei nostri piloti e di stabilizzare la situazione. Stiamo parlando anche con altri sindacati in tutti i paesi europei in cui operiamo”.
Wilson si è mostrato disponibile, in un secondo tempo, anche a un confronto con altre sigle. “Tratteremo con qualunque sindacato rappresenti piloti e assistenti di volo disponibile ad accettare il nostro modello di business”.