Startup: Angi premia dream team innovatori italiani (2)

22

(AdnKronos) – A fare da raccordo l’illuminante speech sull’innovazione nella comunicazione tenuto Giampaolo Rossi, membro del Cda della Rai. «Oggi per me e per tutta l’ANGI – ha spiegato il presidente Ferrieri – è un giorno davvero speciale. Il Premio Nazionale ANGI nasce per premiare i migliori innovatori italiani e rappresenta un momento di grandissimo valore per tutti noi. Siamo entusiasti di poterci confrontare con interlocutori istituzionali, del mondo imprenditoriale, dell’informazionee della cultura».
Ecco l’elenco dei 22 premiati: App farmacisti SIFO e Epatite C Aristea (Categoria Scienza Salute – premiati da Francesco Romano del Policlinico di Tor Vergata) Imaginarium e Louise Keyton (Costume Società – premiati da Massimo Angelini di WindTre), Tooteko e Italianway (Cultura Turismo – premiati da Fabio Moioli di Microsoft), Motork e Anemotech (Mobilità e Smart City – premiati da Stefano Sordelli del Gruppo Volkswagen), Waltly e Sanity System (Energia Ambiente – premiati da Ernesto Ciorra di Enel), Solenica e Rise (Industria Robotica – premiati da Paolo Travaglini Allocatelli di Dell EMC), Accademia del Panino e Agricolus (Food Agricolus – premiati da Pierluigi Sassi di Earth Day), Corehab e Tiss’You (Sport Benessere – premiati da Amedeo Bardelli di TicketOne), Oval Money e Satispay (Economia Finanza – premiati da Paola Ghedini della Fondazione Zorzi), Kaitiaki e Piano C (Formazione Human Resource – premiati da Paolo Tedeschi di Canon), Digital Box e Salute per tutti (Comunicazione Mass Media – premiati da Walter Bonanno di CityNews).
Dei premi speciali sono stati invece riservatiagli attori Pamela Villoresi e Michele Mirabella, al critico d’arte Philippe Daverio, all’ambasciatrice del Made in Italy nel Mondo Gabriella Carlucci, e alla giornalista, nonché consigliera comunale più giovane d’Italia Vanessa Combattelli, premiata con una borsa di studio sulla comunicazione politica messa a disposizione da Polis, la Scuola Universitaria per la Formazione Politica della Linkcampus University (Polis). A Bebe Vio si sono inoltri aggiunti altri “Innovation Leader”, da Diana Battaggia dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale in Italia alla designer Maria Cristina Finucci, da Maria Rita Costanza del Gruppo Zucchetti all’ex Ministro dell’Innovazione Luigi Nicolais.