Venezia: Carabinieri sgominano banda dedita al traffico internazionale di droga

Venezia, 20 nov. (AdnKronos) – Dall’alba di oggi nelle province di Venezia, Padova, Treviso e Vicenza, nonché in Spagna e in Austria, a conclusione dell’indagine convenzionalmente denominata “INDOOR”, i Carabinieri del Nucleo Investigativo, con il supporto dei Comandi Provinciali territorialmente competenti e della Polizia spagnola e austriaca, hanno dato esecuzione a una ventina di misure cautelari personali (3 in carcere, 9 agli arresti domiciliari, 6 obblighi di dimora con presentazione alla p.g.) a carico di altrettanti soggetti di nazionalità italiana (9), rumena (6), ucraina (1) e albanese (2) ed al sequestro preventivo, ai fini della confisca per equivalente, di beni mobili e immobili, per un valore complessivo di circa 1 milione di euro, emessi dal G.I.P. del Tribunale di Venezia, in accoglimento della richiesta della procura lagunare, per il reato di “traffico di sostanze stupefacenti in concorso”.
Contestualmente sono stati altresì eseguiti 21 decreti di perquisizione con contestuale avviso di garanzia a carico di altrettanti soggetti, per un totale di 41 persone indagate.
L’attività investigativa, condotta tra l’aprile 2017 e l’aprile 2018, ha consentito di acquisire concreti elementi indiziari su un gruppo criminale ben strutturato dedito all’importazione dalla Spagna di ingenti quantitativi di marijuana e hashish, per un volume complessivo stimato di oltre 200 kg., poi smerciati nell’hinterland veneziano, nonché nelle province di Padova, Vicenza e Treviso, anche in prossimità di istituti scolastici soprattutto dell’area nel miranese.