Al via il Festival Valenzano Symphony

Il Festival Valenzano Symphony, uno degli appuntamenti storici per la musica in Casentino, torna anche quest’anno con un ciclo di tre concerti, per tre mercoledì d’estate nel chiostro dell’affascinante Castello di Valenzano.

Un festival che continua grazie alla collaborazione tra l’Amministrazione Comunale, l’azienda agrituristica di Marco Franceschi, la Banca di Credito Cooperativo di Anghiari e Stia.

Un Festival giunto alla sua 23^ edizione che punta come sempre sulla qualità delle proposte, ma confermando la gratuità dei concerti – dice il Sindaco Ilaria Mattesini – tendendo però a valorizzare i giovani musicisti e gli artisti locali per stimolare il tessuto culturale del territorio e per attirare un pubblico compente ma anche giovane“.

Vediamo dunque il programma delle tre serate organizzate dall’Ufficio Cultura del Comune di Subbiano con inizio alle ore 21,15:

Mercoledì 17 luglio “Film in concerto” con l’Orchestra Giovanile di Assisi diretta dal m° Francesco Seri, clarinetto solista della colonna sonora dell’ultimo Film di Massimo Toisi” Il Postino” vincitrice del premio Oscar.

I giovani studenti musicisti eseguiranno alcune pietre miliari della storia della musica da film di compositori italiani, da Morricone a Nicola Piovani, da Nino Rota  ad Alan Silvestri.

Un’Orchestra quella Giovanile di Assisi, già presente in grandi festival, che è nata da un progetto della scorsa estate all’interno di un corso di formazione orchestrale che si è svolto nella cittadina francescana, tra i cui obbiettivi era anche  quello di studiare con un gruppo di giovani provenienti da tutta Italia nel tentativo di divertirsi suonando insieme.

Mercoledì 31 luglio “Musica in famiglia” Giulio Cuseri,  al clarinetto, Claudio Cuseri , alle percussioni, Massimiliano Cuseri al pianoforte, tre grandi musicisti per tre strumenti, che daranno vita a fantasie d’opera, variazioni, musica swing e klezmer

Mercoledì 7 agosto “Il quintetto di fiati di OIDA” l’orchestra instabile di Arezzo “diffonde la musica ” di Ibert,Franks, J,Strauss, Gounod, Bizet, Gardel, brani classici per chiudere il festival