Castiglion Fiorentino: riduzione della produzione dei rifiuti e rispetto delle regole

Castiglion fiorentino Agnelli Il comune di Castiglion Fiorentino vince la XVIII edizione del Bando “I Comuni del Turismo in Libertà”

Il regolamento comunale “Feste e Sagre” è stato redatto nel 2015 e da allora molto è stato fatto ma purtroppo a volte c’è chi, forse involontariamente, non rispetta le regole creando, generando dei dissapori. Due le questioni sul tavolo la questione dei materiali cosidetti “usa e getta” e la questione degli eventi non coerenti con le attività di un circolo come le feste di compleanno, comunioni, cresime e intrattenimenti vari. Per il primo aspetto, per esempio, molti circoli stanno adottanto l’uso della plastica free mentre ancora pare che la strada sia ancora molto lunga per un allineamento al regolamento comunale.

“Ci auguriamo che in maniera omogena e con maggiore attenzione vengano adottate le buone pratiche del ‘riuso’, ovvero l’utilizzo di stoviglie tradizionali per le somministrazioni, al contempo ci auguriamo che ci sia un rispetto delle regole nell’ambito della somministrazione. Questi binomi d’interesse, ambiente e somministrazione, se attuati all’unisono poteranno vantaggi a tutta la comunità” dichiara Francesca Sebastiani, assessore all’Ambiente, Decoro Urbano e alla Produttività. Il regolamento comunale negli articoli 5, 5 bis e 6, in particolar modo, vengono analizzati la durata di un evento, il contributo della promozione e la programmazione annuale di un evento realizzato sia da un circolo che da un’associazione oltre che da un rione.

L’amministrazione comunale, nel ribadire che la finalità degli eventi di somministrazione temporanea ha anche finalità come la crescita sociale del territorio, non può non ribadire la necessitià di un fondo per la promozione del territorio castiglionese, gestito dalla Pro Loco, e la realizzazione di un calendario eventi. I circoli, le associaizione, i rioni devono, infatti, devono dare comunicazione entro il 31 ottobre di ogni anno la sagra o la festa che intendono organizzare nell’anno successivo.

Io sto dalla parte di chi paga i tributi tutto l’anno e contribuisce alsostegno dell’economia e al  rispetto dell’ambiente anche se riconosco il valore fondante del nostro volontariato e associazionismo.m C’è bisogno della buona volontà di tutti per raggiungere un obiettivo che potrà portare benefici a tutti” conclude il sindaco Mario Agnelli.