Chiara Francini e Valentina Vignali chiudono il Passioni Festival

Sipario sul 2019 della kermesse con un doppio appuntamento: giovedì 12 dicembre alle 21 l’attrice toscana presenta il suo ultimo romanzo “Un anno felice”, mentre giovedì 19 dicembre la cestista e modella si racconta in “Forti come noi”. Entrambi gli eventi sono in programma alla Feltrinelli Point di Arezzo, ad ingresso libero. E il 14 dicembre, al teatro Petrarca, c’è il Pink Floyd Day con Andrea Scanzi e la band Floyd on the wing.

Cala il sipario sul 2019 dell’Arezzo Passioni Festival, due gli eventi dicembrini con altrettante donne protagoniste: Chiara Francini e Valentina Vignali. Non solo, il 14 dicembre, ci sarà il Pink Floyd Day – a cura del Comune di Arezzo e della Fondazione Guido d’Arezzo, con Andrea Scanzi e la band Floyd on the wing – al teatro Petrarca, dopo il successo di “Shine On”, spettacolo dedicato ai Pink Floyd del Passioni Festival dello scorso luglio.

Un anno vissuto intensamente per la kermesse di Marco Meacci e Mattia Cialini, tra arte, spettacolo, letteratura, sport, approfondimento, teatro, cinema, attualità. Tra i volti del 2019: Ferruccio De Bortoli, Andrea Scanzi, Serse Cosmi, Ascanio Celestini, Walter Veltroni, il collettivo Wu Ming, Marco Malvaldi, Fabio Canino e il gruppo Zen Circus. La chiusura della manifestazione è realizzata in collaborazione con la Feltrinelli Point di Arezzo ed è sostenuta da Atlantide Adv (che curerà la diretta Facebook degli eventi sulla fanpage Arezzo Passioni Festival) dall’hotel Vogue, dal ristorante Antica Fonte, dal ristorante La Pieve e Radio Fly. Gli ultimi due appuntamenti sono entrambi ad ingresso libero.

Si comincia giovedì 12 dicembre 2019 alle 21, alla Feltrinelli Point di Arezzo (via Garibaldi 107). Toscana, 39enne, Chiara Francini porta sul palco del Passioni Festival tutto il suo poliedrico talento. Attrice comica e drammatica, protagonista a cinema e a teatro, volto tv e, da un paio d’anni, anche scrittrice di successo: il suo primo romanzo “Non parlare con la bocca piena” è diventato un best seller da oltre 45mila copie vendute. Laureata in Lettere a Firenze con 110 e lode, Chiara Francini si dedica – sin da giovanissima – a teatro, cinema e televisione. Trasmissioni, serie tv e oltre 20 film all’attivo, nonostante la giovane età. Da “una moglie bellissima” di Pieraccioni a “Miracolo a Sant’Anna” di Spike Lee. Nel 2011 ha vinto il premio come “Attrice rivelazione dell’anno” al Festival del cinema di Venezia. Il suo ultimo lavoro al cinema, nel 2019, è in “Martin Eden” di Pietro Marcello, in concorso alla 76esima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Ad Arezzo presenta la sua ultima fatica letteraria dal titolo “Un anno felice”, pubblicata da Rizzoli nel 2019. Fa seguito ai successi di “Non parlare con la bocca piena” (2017) e “Mia madre non lo deve sapere” (2018). “L’amore capita, come le grazie – spiega l’autrice -. Si impara quando ti piomba addosso. È inevitabile. È lui stesso che ci insegna lacerandoci e premiandoci di continuo. È un istinto. Solo che non capiamo quando inizia il premio e quando la tortura. Ed è lì che bisogna imparare, imparare a salvarsi. E a riderci su”. “Un anno felice” è un’indagine vera sull’amore, sincera e a tratti spietata. Sullo sfondo di una splendida Firenze si consuma la storia tra Melania e Axel, fascinoso ragazzo straniero.
La chiusura del 2019 del Passioni Festival è in programma alla Feltrinelli Point di Arezzo alle 18 di giovedì 19 dicembre. Salirà sul palco Valentina Vignali. Cestista 28enne, ha esordito in Serie A2 ad appena 16 anni, con la maglia del Cervia. Ala di 183 centimetri, dopo la stagione 2018/2019 in forza all’Athena Roma (A2), dallo scorso settembre è tesserata con la Smit Centro Roma (Serie B). Parallelamente all’attività sportiva, negli anni, ha portato avanti anche quella di modella, partecipando anche a Miss Italia. Testimonial di numerose campagne pubblicitarie, ha preso parte a varie trasmissioni televisive sia sportive (ha condotto “Sotto canestro su La7 e “SI Basket” su Sportitalia) che non (“Uomini e donne”, “Lucignolo”, “Giovani e influencer”, “Grande fratello 16” tra Mediaset e Rai). Personaggio social seguitissimo, nel suo libro “Forti come noi” (Sperling & Kupfer) racconta personali vicissitudini, tra cui il tumore che l’ha colpita, imponendole cure debilitanti. Nella pagine Valentina spiega anche la successiva lotta per potersi allenare ancora e tornare a calcare un parquet di basket.
Infine il Passioni Festival ricorda lo spettacolo di giovedì 14 dicembre alle 21 al teatro Petrarca, quando saliranno sul palco – per la seconda volta ad Arezzo – Andrea Scanzi e la band Floyd on the wing per raccontare una delle più grandi band di tutti i tempi nello spettacolo “Pink Floyd Day”. Un evento, a cura del Comune di Arezzo e della Fondazione Guido d’Arezzo, che bissa “Shin On”, spettacolo dello scorso Arezzo Passioni Festival estivo all’Arena Eden: era il 7 luglio scorso, uno dei più grandi successi della storia del festival.