Dal 17 al 24 agosto, Arezzo al centro della musica polifonica internazionale

Dal 17 al 24 agosto si rinnova l’appuntamento con il 67mo Concorso Polifonico Internazionale
Dal 17 al 24 agosto si rinnova l’appuntamento con il 67mo Concorso Polifonico Internazionale

La polifonica internazionale si incontra ad Arezzo: dal 17 al 24 agosto, la Fondazione Guido d’Arezzo rinnova l’appuntamento con il Internazionale “Guido d’Arezzo” che, giunto alla 67ma edizione, porta nella città formazioni corali da tutto il mondo.

 

Arrivano da Bulgaria, Estonia, Indonesia, , Norvegia, Polonia, Russia, Ucraina e Ungheria i 17 che ad si sfideranno fino all’ultima nota per conquistarsi il premio Città d’Arezzo.

Le competizioni, vere e proprie “Olimpiadi” per coristi amatoriali, si svolgeranno nelle giornate del 22, 23 e 24 agosto in luoghi di straordinario fascino quali la Basilica di , la chiesa di Santa Maria della Pieve e il , si arricchiranno in questa edizione di un evento del tutto eccezionale, che si ripete ad Arezzo solo ogni cinque anni.

Il 24 agosto infatti, la città accoglie la finale del Gran premio europeo di canto corale (European Grand Prix for Choral Singing – EGP) nel corso della quale si sfideranno i cori che nel corso del 2018 hanno conquistato i più prestigiosi concorsi europei e cioè, oltre a quello di Arezzo, quelli di Varna (Bulgaria), di Debrecen (Ungheria), di Maribor (Slovenia), di Tours (Francia) e di Tolosa (Spagna).

L’Europen Grand Prix for Choral Singing è uno dei più ambiti traguardi per il mondo della coralità amatoriale di tutti i continenti: ideato proprio ad Arezzo negli anni ’80 e realizzato grazie alla immediata adesione e collaborazione da parte degli organizzatori del concorso francese di Tours negli anni si è arricchito ed è cresciuto.

I campioni che si misureranno nella finale 2019 in programma ad Arezzo il 24 agosto, sotto le volte di Santa Maria della Pieve sono: Imusicapella chamber Choir, proveniente dalle Filippine, vincitore del concorso di Varna, l’University of the Philippines singing Ambassadors, anch’esso filippino, vincitore del concorso di Arezzo, il Somnium Ensemble, finlandese, vincitore del concorso di Tours, il He University of Huston Concert Chorale, proveniente dal Texas, vincitore del concorso di Debrecen e il Youth Choir Kamēr, proveniente dalla Lettonia, vincitore del concorso di Tolosa.

E con il concorso torna il Guidoneum . Tutte le sere, da sabato 17 a sabato 24, concerti, seminari, incontri caratterizzeranno un calendario che dal canto gregoriano all’opera, dal madrigale alla popular music, permetterà agli spettatori un vero viaggio nell’universo delle 7 note.

 

Tutti gli appuntamenti sono aperti al pubblico e ad ingresso libero.

 

Info e programma degli appuntamenti: www.polifonico.org;

pagina Polifonico Arezzo