Dalla Valdichiana a Siena, Scannagallo celebra la storia della Toscana

Scannagallo - Il Granducato a Palazzo
Scannagallo - Il Granducato a Palazzo

L’associazione di Pozzo della Chiana proporrà “Il Granducato a Palazzo” all’Archivio di Stato di Siena. L’evento, in programma sabato 16 febbraio, vedrà la presenza di realtà e istituzioni della terra di

POZZO DELLA CHIANA (AR) – Dalla a Siena per rievocare il glorioso passato della . Il 2019 di Scannagallo si aprirà all’Archivio di Stato senese dove sabato 16 febbraio, dalle 11.00 alle 17.30, è in programma “Il Granducato a Palazzo” che proporrà un viaggio indietro nei secoli per riscoprire le atmosfere e le usanze della vita di corte dai Medici all’unità d’ attraverso l’incontro con rievocatori in abiti storici, la messa in scena di balli del passato o la fruizione di antichi carteggi. L’associazione con sede a Pozzo della Chiana ha infatti vinto insieme all’Archivio di Stato il bando per l’organizzazione di un evento inserito tra le celebrazioni della Festa della e sarà così organizzatrice di una giornata che valorizzerà la di una regione che è stata faro di civiltà, cultura e arte per l’intera Europa.

“Il Granducato a Palazzo” coinvolgerà realtà aretine e del resto della regione: i rievocatori di Scannagallo in abito storico accoglieranno i visitatori e li accompagneranno tra le varie sale dove sarà possibile ammirare le vesti nobiliari della corte Medicea o rimanere stupiti di fronte ai balli cinquecenteschi e ottocenteschi messi in scena anche da Semillita Atelier. All’inaugurazione delle 11.00, inoltre, è attesa la presenza delle amministrazioni di (con il sindaco Marco Barbagli e l’assessore alla cultura Deborah Valentini) e di (con il vicesindaco Jacopo Franci e l’assessore alla cultura Alice Gervasi) che rappresenteranno le due istituzioni a cui è da sempre legata l’attività di Scannagallo. L’organizzazione dell’evento è stata possibile in virtù della collaborazione con l’Archivio di Stato di Siena, con la funzionario archivista Cinzia Cardinali e il resto del personale che apriranno le porte dell’ente per permettere ai visitatori di fruire di un’esposizione di documenti storici e di visitare i dipinti-documenti del Museo delle Biccherne. L’evento sarà ad ingresso libero e gratuito, con possibilità di partecipare a visite guidate in programma alle 11.30, alle 15.00 e alle 17.00.

Dopo l’impegno senese, l’anno di Scannagallo proseguirà in terra d’Arezzo con una in programma da domenica 14 aprile in doppia sede tra Marciano e Foiano che proporrà un percorso tra abiti d’epoca, , documenti storici originali e biccherne. Sabato 6 e domenica 7 luglio, inoltre, tornerà la diciassettesima edizione della rievocazione della battaglia di Scannagallo con cortei e rappresentazioni di compagnie storiche da tutta Italia. «La nostra associazione – spiega Alessio Bandini, coordinatore degli di Scannagallo, – è impegnata a far rivivere il glorioso passato della Toscana con manifestazioni di carattere rievocativo. L’appuntamento all’Archivio di Stato rappresenta un’occasione unica nel suo genere tra , abiti, documenti, arte e cultura delle corti tra il ‘500 e l’800, per incuriosire un pubblico di tutte le età attraverso l’unione di divertimento e istruzione».