Donazione del sangue placentare, come salvare vite mettendo al mondo un figlio

Donazione del sangue placentare, come salvare vite mettendo al mondo un figlio
Donazione del sangue placentare, come salvare vite mettendo al mondo un figlio

E’ indolore, non ha costi e può salvare una vita. Si tratta della donazione del sangue placentare, che può essere effettuata in tutti i punti nascita della Asl Toscana sud est, grazie a percorsi certificati e assolutamente sicuri, in sinergia con le apposite Banche del Sangue Placentare. La Sud Est fa riferimento a quella di Careggi.

 

La nascita di un figlio è il momento più importante della vita di una coppia. Ma c’è un gesto che può essere fatto solo in quel momento e che può renderlo ancora più ricco di valore: è la donazione del sangue placentare. Il sangue del cordone ombelicale rimane nei vasi sanguigni del cordone e della placenta al termine del parto.

In passato esso veniva eliminato insieme alla placenta. Alla fine degli anni ’70, alcuni ricercatori hanno scoperto che è ricco di cellule staminali emopoietiche (cioè progenitrici), simili a quelle presenti nel midollo osseo.