Dono alla Neonatologia, un’incubatrice in ricordo di Anita

Neonatologia
Neonatologia

Uno strumento importante a disposizione dei prematuri nati al . L’impegno di Anna e Andrea per il bene di tanti bimbi

–  Un’incubatrice per i ricoverati in Neonatologia al San Donato in ricordo della piccola Anita. E’ l’ultima donazione fatta dal Comitato Aretino Neonatologia onlus e presentata questa mattina alla stampa e al personale del reparto.

L’incubatrice è stata acquistata su proposta di Anna Cerea e Andrea Chiarini, i genitori di una bambina che purtroppo, nonostante le cure ricevute in reparto, non ce l’ha fatta.

“Abbiamo trascorso diverso tempo nel reparto di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale di Arezzo e siamo rimasti davvero colpiti dal fantastico che ogni giorno fa tutto lo staff – racconta Anna  – Non solo in termini di professionalità medica ed infermieristica, ma anche dal punto di vista umano, accompagnando i genitori passo dopo passo e prendendosi cura dei piccoli con una dedizione fuori dal . Io e Andrea desideriamo con tutto il cuore che le cure e le attenzioni che la nostra piccola Anita ha ricevuto, siano garantite a tutti i bimbi che passeranno dalle loro braccia. Per questo abbiamo fatto un appello chiedendo, non solo ai nostri amici e parenti ma a tutta la comunità, di fare una donazione al Comitato Aretino Neonatologia per sostenere il reparto di Neonatologia e aiutarlo a rimanere un riferimento di eccellenza”.

E l’invito è stato ampiamente raccolto visto che grazie alle donazioni è stato possibile acquistare un’incubatrice dal valore di 25.000 euro. “Non vogliamo però fermarci qui – continua Anna –  Dall’inizio di quest’anno sono entrata a far parte del consiglio del Comitato perché voglio continuare a contribuire e, insieme agli altri soci, promuovere sempre più iniziative a favore dei piccoli pazienti e delle famiglie, per rendere sempre più umanizzato il periodo di ospedalizzazione”.

“Voglio ringraziare il Comitato Aretino Neonatologia ONLUS a nome di tutti gli operatori del reparto. Grazie per questa importante donazione che aiuta non solo i neonati ma noi stessi operatori nella nostra quotidiana attività – spiega Letizia Magi, Neonatologia – Sentiamo molto vicina la onlus, oltre che nel mantenere l’elevato livello tecnologico del reparto anche in tutti gli altri progetti di sostegno alla famiglia e alla genitorialità che siamo realizzando”.

“Un gesto bellissimo, per il quale vorrei ringraziare di cuore Anna e Andrea e tutto il Comitato – aggiunge Massimo Gialli, direttore del San Donato – Questa incubatrice, dal costo sostanzioso, è all’avanguardia da un punto di vista tecnologico e dell’innovazione. Caratteristiche fondamentali per stare accanto ai bambini e alle loro famiglie, grazie soprattutto alla professionalità e all’umanità del personale che ogni giorno lavora nel reparto”.

Negli ultimi anni il Comitato Aretino Neonatologia ONLUS ha realizzato numerose donazioni. Le più importanti sono uno strumento per la ventilazione non invasiva del neonato e un congelatore per la banca del latte umano donato. Quella di oggi è un’incubatrice ibrida che ha la particolarità di trasformarsi, con l’apertura elettronica della calotta, in un lettino operativo con fonte di calore esterno, utile per le manovre intensive. Presenta caratteristiche peculiari come la doppia parete che permette il mantenimento di un’elevata umidità all’interno e ridurre i rumori esterni che possono arrivare al paziente. E’ dotata inoltre di bilancia integrata che consente di pesare il mantenendolo all’interno dell’incubatrice e di un sistema di monitoraggio altamente sofisticato.